MotoGP, Maverick Vinales e Valentino Rossi

MotoGP, tonfo Maverick Vinales a Brno: “Perché soffriamo così?”

Maverick Vinales 14° a Brno ma limita i danni per la corsa al titolo MotoGP. A preoccupare è la mancanza di grip in gara: "Perché la moto non va?".

10 agosto 2020 - 12:00

Maverick Vinales mai avrebbe immaginato un week-end così difficile a Brno. Uno dei principali contendenti al titolo MotoGP deve accontentarsi di due punticini per la classifica in virtù del 14esimo posto finale. Partito dalla quinta finestra in griglia di partenza si è visto superare abbastanza facilmente dal collega Yamaha Valentino Rossi, decimo sullo schieramento. Al termine della gara il pilota di Roses è il peggior pilota del marchio con un ritardo di 19″ dal vincitore, perdendo quasi 1″ a giri.

Mancanza di grip

La sua peggior gara con la Yamaha in MotoGP, una prestazione che lascia riflettere a pochi giorni dal GP d’Austria e in vista di una corsa al titolo mondiale che rischia di farsi in salita. “Per tutto il weekend non mi sono sentito proprio bene, ma in qualifica mi sentivo alla grande e anche nel warm-up“. Non appena si sono spenti i semafori Maverick Vinales ha capito che sarebbe stata una gara difficile a causa della mancanza di grip. Nessuna intenzione di cercare un colpevole, ma di trovare una soluzione al più presto: “Vorrei capire perché la moto non è andata e perché tante volte soffriamo così tanto. Nel warm-up ho uno dei ritmi migliori e poi in gara faccio fatica a guidare la moto“.

Lavoro sul passo gara

Il Red Bull Ring sarà un importante banco di prova per la YZR-M1, “cercare di trovare quello che ci serve in condizioni di scarso grip, così che in Giappone lavorino per darci quel grip in più che per un giro è ottimo, ma poi in gara costa molto“. La nota positiva di Brno è che anche Fabio Quartararo e Andrea Dovizioso hanno raccolto pochi punti iridati. “Questa moto va benissimo su un giro, ma in gara paga molto. Dovremo capire se è solo la nostra parte o se lo sono anche le altre Yamaha“. Dopo il doppio round austriaco di MotoGP, ancora in teoria sfavorevole alle Yamaha, arriveranno circuiti più favorevoli come Misano, Catalunya e Le Mans. Sarà allora che bisognerà farsi trovare pronti al 100%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

lecuona oliveira motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Ho imparato molto seguendo Oliveira”

motogp quartararo misano

MotoGP, la tecnica: i segreti della Yamaha di Quartararo a Misano

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales show: spavento, battute ‘hot’ e la promessa