MotoGP, Fabio Quartararo a Brno

LIVE MotoGP Brno: podio storico con Binder, Morbidelli e Zarco

9 agosto 2020 - 14:22

KTM conquista la sua prima vittoria in MotoGP e lo fa con il rookie Brad Binder che ci ha creduto sin dai primi giri. Podio storico anche per Franco Morbidelli, per la prima volta nella top-3 della classe regina. Sul gradino più basso sale Johann Zarco. Prova magistrale per Alex Rins che, nonostante non sia in perfette condizioni, v a prendersi il 4° posto davanti a Valentino Rossi 5°. A chiudere la top-10: Oliveira, Quartararo, Nakagami, Miller ed Espargarò.

-2 giri: Sta per arrivare la prima vittoria di Brad Binder che adesso ha 4,4″ di vantaggio.

-3 giri: Incredibile Binder che continua a guadagnare terreno su Morbidelli portando il gap a 3,8″.

-4 giri: Quartararo scivola in settima posizione superato anche da Oliveira. Dovizioso approda in top-10. Resta aperta la lotta per il terzo gradino del podio.

-5 giri: Rins e Rossi passano Quartararo! Morbidelli 2° a 2,2″ da Binder che sta scrivendo una pagina di storia per KTM.

-6 giri: Inizia la fase del calo gomme. Valentino Rossi guadagna qualche decimo su Alex Rins. Peccato per la decima piazza di partenza, altrimenti il 41enne di Tavullia avrebbe tenuto il passo del gruppo di testa.

-7 giri: Binder davanti con 1,1″ di gap da Morbidelli, 3° Zarco davanti a Quartararo. Valentino Rossi ancora 6° ma sta mostrando un buon passo.

-9 giri: Brad Binder va a prendersi la testa della gara! Long lap penalty per Zarco, monitorato per l’incidente accorso a Pol Espargarò. “Decisione incomprensibile, Espargarò h fatto un errore e quando è rientrato Zarco ha fatto la sua linea“, commenta Paolo Ciabatti a Sky Sport MotoGP.

-10 giri: Vinales perde posizioni e scivola in decima piazza, 6° Valentino Rossi. Dovizioso 11° davanti a Miller, Crutchlow e Petrucci.

-11 giri: Zarco supera Quartararo. Morbidelli ha 1,2″ di vantaggio sulla KTM di Binder.

-12 giri: Cade Pol Espargarò! La top-6: Morbidelli, Binder, Quartararo, Zarco, Rins, Rossi.

-13 giri: Brad Binder supera Fabio Quartararo. Anche Pol Espargarò si accinge ad attaccare il francese della Yamaha… e ci riesce, ma commette un errore.

-14 giri: Morbidelli saldamente al comando con un vantaggio di 1,4″.

-15 giri: Andrea Dovizioso 11°, Valentino Rossi 8° preceduto da Aleix Espargarò e Alex Rins. 9° Vinales.

-16 giri: Pol Espargarò 4° vuole provare a infastidire il collega di marca Binder. Tra ‘Morbido’ e ‘El Diablo’ ci sono 1,1″ di gap.

-17 giri: Out Lecuona e Mir dopo un contatto. La top-3 è formata da Morbidelli, Quartararo e Binder. Johann Zarco 4°. Rossi all’attacco di Rins.

-18 giri: Valentino sorpassa Maverick e guadagna la settima posizione. Il gap di Morbidelli si riduce a 9 decimi.

-19 giri: Brad Binder 3° seguito da Zarco e dai fratelli Pol e Aleix Espargarò, 7° Alex Rins che precede le Yamaha factory di Vinales e Rossi. Nakagami chiude la top-10. Andrea Dovizioso 12° preceduto da Petrux.

-20 giri: Zarco sorpassa Pol Espargarò, 8° e 9° posto per Vinales e Valentino Rossi. Morbidelli guida la gara con un vantaggio di 1,5″ su Quartararo.

-21 giri: Partono subito davanti le Yamaha di Morbidelli e Quartararo, con Aleix Espargarò che parte subito bene alle loro spalle e infastidisce Fabio. 4° e 5° posto per Pol Espargarò e Brad Binder, 6° il poleman Johann Zarco.

14:00 – Pronti, via. Inizia il giro di riscaldamento a Brno.

Il pre-gara del GP di Brno

13:55 – Cinque minuti al via. Un occhio ai bookmakers: favorito Quartararo a 1.85, la vittoria di Morbidelli a 4.5, Vinalaes a quota 7, Valentino Rossi e Pol Espargarò a 16.

13:50 – Incognita gomme per tutti i piloti che si alternano tra morbida e media al posteriore. Gli ultimi cinque giri saranno un problema in quanto a consumo e grip.

13:45 – Fabio Quartararo punta alla terza vittoria di fila, ma a Brno non avrà vita facile. La M1 non si sposa alla perfezione con il tracciato ceco e sia Morbidelli che Vinales hanno in mente lo stesso obiettivo: il gradino più alto del podio.

13:35 – Aprilia conquista il suo miglior piazzamento sullo schieramento di partenza dal ritorno in MotoGP. Aleix Espargarò va alla ricerca dei suoi primi punti iridati stagionali. Ma occhio anche alla KTM di Pol Espargarò, in gran forma sin dalla prima uscita a Jerez. E al rookie Brad Binder che, dopo lo scivolone in Andalusia, vuole dimostrare di che pasta è fatto.

13:30 – Sarà una gara tutta in rimonta per Andrea Dovizioso, costretto ad azzardare qualcosa in partenza e a giocare subito all’attacco. Doveva essere la gara del riscatto per il vicecampione MotoGP, invece dovrà faticare per ottenere una top-10.

13:20 – Risuona l’inno di Mameli nel paddock di Brno, grazie alla vittoria di Enea Bastianini in Moto2 (leader del Mondiale) e di Dennis Foggia in Moto3. Una giornata tutto sommata da sufficienza anche per la VR46 Academy, con il 4° posto di Luca Marini e Niccolò Antonelli nelle rispettive classi.

Il riassunto del week-end di Brno

Terzo round stagionale MotoGP a Brno (Repubblica Ceca) dove in pole position troviamo un nome alquanto insolito: Johann Zarco. Traguardo storico per il team Avintia, ritorno in testa per il francese dopo un anno e dieci mesi dalla sua ultima pole. Ma sarà difficile tenere il ritmo gara delle Yamaha per la Desmosedici GP19, che ha messo a dir poco in subbuglio il box Ducati, con Jack Miller che paventa un irrisorio complotto sulle gomme. Due francesi in prima fila, con Fabio Quartararo in seconda piazza, intenzionato a proseguire la scia vincente dopo i 50 punti incassati a Jerez.

Stavolta Franco Morbidelli è seriamente intenzionato a prendersi il suo primo podio in MotoGP, non senza fare un pensierino sulla vittoria. Sin dalle libere del venerdì l’ex campione Moto2 ha mostrato un buon passo gara e ha dato filo da torcere anche al compagno di squadra sul giro secco. La prima Yamaha del team factory partirà dalla seconda fila ed è quella di Maverick Vinales, mentre Valentino Rossi apre la quarta fila sullo schieramento iniziale, per un assalto al podio che si preannuncia molto difficile.

Per trovare la prima Honda sulla griglia di partenza bisogna scendere fino alla dodicesima posizione, dove si è qualificato Cal Crutchlow. Stavolta il week-end di Takaaki Nakagami si preannuncia tutto in salita, 17esima finestra di partenza, mentre Alex Marquez e Stefan Bradl occuperanno le ultime due posizioni. Assenti Marc Marquez e Pecco Bagnaia, entrambi dovrebbero ritornare in pista per il doppio round MotoGP di Misano a settembre. Una nota di merito alle KTM di Pol Espargarò e Brad Binder, rispettivamente sesta e settima, e ad Aleix Espargarò che ha messo l’Aprilia RS-GP ad aprire la seconda fila.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

crutchlow motogp

MotoGP, Crutchlow che guaio: il braccio sta meglio, ma si fa male alla caviglia!

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Stagione pazza, ci servono punti”

moto2 gardner

Moto2: Remy Gardner ci prova, operazione rientro in Catalunya