MotoGP, Pol espargarò e Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Pol Espargarò: la ‘guerra fredda’ è iniziata

Nel box Repsol Honda non tira aria di primavera fra Pol Espargarò e Marc Marquez. Già prima dell'inizio della stagione MotoGP c'era un motivo di scontro...

5 maggio 2021 - 22:59

In casa Honda non tira una delle migliori arie. Alberto Puig, assente a Portimao e Jerez per un problema alla gamba, ha ammesso senza mezzi termini: “Sappiamo che stiamo affrontando alcuni problemi con la moto. Stiamo facendo del nostro meglio, introducendo nuove parti e lavorando molto duramente per dare il meglio di noi stessi ai piloti nelle prossime gare“. Dopo il 10° posto nell’ultimo Gran Premio, Pol Espargarò ha riservato parole al vetriolo verso HRC: “Vado nella direzione che mi indicano“.

All’indomani del test MotoGP del lunedì ha addolcito le dichiarazioni, nonostante le numerose cadute fra GP e test: “Sto ancora imparando. Dobbiamo essere aperti a cose nuove e imparare ad affrontare i problemi. Taka è stato il più forte di noi piloti Honda durante l’intero week-end di gara. Ero molto più vicino a lui durante i test, il che è un buon segno“.

Marc Marquez dal canto suo è ritornato e si è messo subito dietro l’ex KTM. Non certa una sorpresa, ma quello che sembrava un rapporto tra buoni colleghi rischia di incrinarsi. Se in Qatar Pol non vedeva l’ora di poter guardare i dati del sei volte campione MotoGP, adesso pare aver cambiato idea. “Non ho bisogno che Marc al mio fianco mi dica o mi mostri cosa sto facendo bene o cosa sto sbagliando. So quando non sono veloce e so quando posso fare di meglio. La mia pressione non cambierà con i risultati di Marc“. D’altronde qualche motivo di gelo c’era già prima dell’inizio del Mondiale.

Il minore dei fratelli Espargarò non ha potuto portare con sé nessun tecnico KTM. L’unico trasferimento è quello di Jenny Anderson, telemetrista di Pol nella stagione MotoGP 2020. Ma è finita nell’angolo di box di Marc Marquez: “Da un punto di vista personale, è stata una decisione molto, molto difficile, perché fa parte della mia famiglia, fa parte della mia squadra“, ha ammesso il Cabroncito. “Ma so che è felice e continua a lavorare per me. Manteniamo uno stretto rapporto. Con Jenny Anderson cerchiamo di trovare qualcosa di diverso. Jenny viene dalla KTM con la quale ha acquisito molte informazioni e molta esperienza di guida in termini di elettronica. E questo è molto importante su una MotoGP“.

1 commento

fzanellat_12215005
0:17, 6 maggio 2021

Il Marquez in forma sarebbe anni luce davanti a Pol.
Marc non è ancora a posto,quindi fatica dopo tanti
mesi fuori gara. Quando tornerà in buona forma
saranno problemi per Espargaro che più di così
non riesce ad andare.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci a Dubai: comincia il capitolo Dakar

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo sonda il paddock: “Vorrei lavorare qui”

MotoGP, LCR Honda Team 2021

MotoGP, LCR Honda: a fine stagione si ritira il direttore sportivo