marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez di nuovo sotto i ferri, il rientro si allontana

Marc Márquez operato di nuovo: la placca in titanio al braccio destro si è rotta, necessario sostituirla. L'iridato MotoGP dimesso tra 48 ore.

3 agosto 2020 - 22:00

Si complica il processo di rientro per Marc Márquez. L’iridato MotoGP in carica è stato nuovamente operato per danni riscontrati nella placca in titanio inserita sull’omero destro lesionato. Necessario quindi rimuoverla per inserirne un’altra, ma questo allunga di molto i tempi di recupero. Salta il ritorno a Brno, così come il primo round a Spielberg, forse se ne può parlare per quello successivo sempre in Austria. La certezza si avrà solo tra due giorni, quando il pilota tornerà a casa. Non è assurdo però dire che i sogni iridati ormai sembrano sfumati.

“Troppo stress” è il motivo addotto dal dottor Xavier Mir, che l’ha operato di nuovo. In effetti Márquez si stava sforzando parecchio per cercare il rientro per questo fine settimana. Evidentemente ha esagerato, provocando la rottura della placca inserita in precedenza per favorire la guarigione della frattura all’omero. Il pilota spagnolo, al secondo intervento in meno di due settimane, rimarrà ricoverato per le prossime 48 ore prima di essere dimesso e poter così tornare a casa. L’assalto alla conferma del titolo, come accennato, diventa davvero impossibile: già due zeri a referto, tre con quello di Brno, e chissà quanti altri.

“Marc Márquez si è operato 13 giorni fa ed ora è stato effettuato un altro intervento” ha spiegato il dottor Xavier Mir del Hospital Dexeus di Barcellona. “La prima operazione è andata benissimo, ma quello che non ci aspettavamo è che la placca fosse insufficiente. Un accumulo di stress in quell’area ha provocato alcuni danni: la placca quindi è stata rimossa e sostituita con una nuova. Il pilota ha sempre seguito i consigli dei medici ed il feeling del suo corpo. Sfortunatamente, troppo stress ha portato a questo problema. Aspetteremo 48 ore per valutare i suoi tempi di recupero.”

5 commenti

dinosaur_14861264
7:43, 4 agosto 2020

Come gia’ ebbi modo di scrivere, gravissimo errore quello di voler accelerare al massimo il rientro. L’infortunio e’ stato MOLTO grave: l’osso non e’ solo rotto, ma in mille pezzi. Una piastra avvitata in quel modo, solo da un lato, fornisce rigidita’ per la formazione del callo osseo, ma non fornisce nessuna resistenza meccanica. Bisogna aspettare ALMENO un mese che le ossa si saldino. Il campionato era gia’ chiaro che sarebbe stato perso. Tra l’altro, penso che la chirurgia ortopedica debba fare ancora molta strada perche’, da un punto di vista meccanico, una simile “riparazione” e’ inguardabile! Marc avra’ modo di vincere un altro po’ di campionati dal 2021 in poi!

    Mattia B.
    8:45, 4 agosto 2020

    Concordo pienamente e non capisco come lo stesso dottor Mir che lo ha operato non lo ha fermato spiegandogli tutto ciò.
    Ci sono dei tempi fisiologici che qualsiasi essere umano deve rispettare.
    Veramente un peccato per il mondiale.

      Anonimus
      11:32, 4 agosto 2020

      Perché non è il Dottor Mir a decidere ma gli sponsor.

    ezio.previter_14953024
    8:34, 4 agosto 2020

    Concordo con quanto scrivi.
    Ho sempre detto che MM se mai avesse fatto un incidente sarebbe stato uno e serio… purtroppo ha sempre giocato i Jolly sfidando la fortuna ed ha sempre vinto… ma prima o poi sarebbe finita e stavolta oltre all’incidente (ha perso contro la sua moto e la legge di gravità), ha provato a sfidare anche la legge fisica e della natura volendo provare a fare il supereroe ed ha perso di nuovo… mettendo a rischio la funzionalità del braccio stesso (se avesse danneggiato il nervo sarebbero cavoli amari).. Domenica sebbene quanto fatto sia da Alieno, non ha saputo fermarsi, ha sfidato la logica e la tecnica (a quanto pare intervenendo sulle mappature… a sua ammissione in una intervista) pensando di andare addirittura a vincere… Gli auguro di rimettersi al più presto, ma spero che la ragione abbia la meglio sul resto…. Senza una gamba corri, senza il braccio..

      hsafgpsvfyunyxach_14942303
      21:36, 4 agosto 2020

      Quindi gli Alieni non sono poi così evoluti come Interstellar, Prometheus o Stargate vorrebbero farci credere… anzi tutt’altro!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

agostini imatra - mondiale motogp

MotoGP, nel 2021 debutto al KymiRing. La storia del GP di Finlandia

motogp catalunya

MotoGP, cambia la curva 10 del Circuit de Barcelona-Catalunya

Spy MotoGP: alluminio vs carbonio, i diversi forcelloni Yamaha a Portimao