MotoGP Le Mans 2020

MotoGP Le Mans, analisi e commenti delle Prove Libere

Il venerdì di prove libere MotoGP a Le Mans si chiude con Jack Miller al comando. I commenti del pilota Pramac, di Tardozzi, Poncharal e Cecchinello.

9 ottobre 2020 - 16:42

Il venerdì di prove libere MotoGP a Le Mans vede una Ducati al comando. A piazzare il best lap è Jack Miller in 1’34″356, confermando di sapersi adattare alle condizioni di semiasciutto-semibagnato. “Preferirei girare sull’asciutto, ma prendiamo quello che c’è. Stamattina è stato difficile, ma molto utile girare sul bagnato a Le Mans. Da tempo non giravo sul bagnato, forse da Brno l’anno scorso. Ci sono macchie di bagnato, un po’ di vento, non esce mai il sole, a volte piove un po’ di più. Praticamente il tracciato non si asciuga mai, non sappiamo come sarà domattina, quindi è stato importante fare un buon lap time“.

Dovizioso in affanno 

Quarto tempo per la Ducati di Danilo Petrucci nella classifica combinata, 15° Pecco Bagnaia, solo 19° Andrea Dovizioso. Il vicecampione MotoGP ha riportato una caduta nei minuti finali che lo ha costretto a rientrare ai box in anticipo, quando avrebbe dovuto tentare il time attack. “Non abbiamo ritenuto fare tutto di corsa quando è rientrato. Domani sarà senz’altro bello, preferiamo usare una gomma in più domani – spiega Davide Tardozzi a Sky Sport MotoGP -. Dovi prende le cose con calma, probabilmente ha rallentato molto dopo la caduta di Smith e quando ha ripreso a spingere la gomma si è raffreddata un po’. Ha chiesto di uscire solo con le slick (solo 7 giri prima della caduta, ndr), cosa che hanno fatto altri piloti… Per il prossimo anno vorrei vederlo in pista e batterlo in pista“.

Taka veloce sul giro secco

Terzo crono per la Honda di Takaaki Nakagami, preceduto da Maverick Vinales. 5° Cal Crutchlow che lamenta condizioni fisiche non ancora al top. “Abbiamo bisogno di riscattarci, soprattutto dopo la brutta stagione di Cal – afferma Lucio Cecchinello -. Drammatizza un po’, il dottor Mir che l’ha operato ha detto che ci vuole tempo e fisioterapia. A lui piacere essere drammatico, se fosse così difficile guidare non sarebbe lì“. Per la stagione MotoGP 2021 arrivano buone notizie in casa LCR: saranno due le Honda RC213V ufficiali. “Si questi sono i termini con cui Taka Nakagami e HRC stanno parlando. La concorrenza fa uguale e quindi anche noi dobbiamo averle“.

KTM respinge l’ipotesi Dovizioso

Nella prima giornata di libere a Le Mans non brillano le KTM. La miglior RC16 nella combinata è quella di Pol Espargarò, ultimo Brad Binder. La casa austriaca non ha nessuna intenzione di cambiare i progetti per il prossimo anno. Iker Lecuona viene fortemente riconfermato per il 2021, nessuno spazio per Andrea Dovizioso. “Sono un grande fan di Dovizioso, nel 2012 abbiamo passato un anno insieme – ricorda Hervé Poncharal -. Ha già parlato con KTM, non sono stato coinvolto nella trattativa. Nel 2021 voglio confermare Lecuona e Petrucci, la line-up non cambierà. Test rider? Sarebbe fantastico, vediamo cosa succede“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone

MotoGP, Jorge Lorenzo-Aprilia si può fare: “Sarei il coach di Iannone”

canet moto2

Moto2, classifica rookie: Canet sempre in vantaggio, Dalla Porta quota 5

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, ultime gare prima della MotoGP. “Ducati l’opzione migliore”