MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo pronto a sostituire Valentino Rossi

Valentino Rossi salta il round MotoGP ad Aragon. Fra una settimana Yamaha potrebbe chiamare Jorge Lorenzo per sostituirlo nel secondo appuntamento.

15 ottobre 2020 - 23:02

La positività al Coronavirus di Valentino Rossi costringe Yamaha a schierare un solo pilota nel prossimo week-end MotoGP ad Aragon. Nel box di Iwata tutte le attenzioni saranno concentrare su Maverick Vinales, fortunatamente il Dottore non ha avuto contatti con altri membri del team né con gli allievi della VR46 Academy. Appena una settimana fa sei tecnici del team Monster Energy Yamaha sono stati costretti alla quarantena in Andorra, dopo che uno di loro era risultato positivo al tampone.

Quasi certamente Valentino Rossi sarà assente anche nel secondo appuntamento di Aragon. E la casa di Iwata dovrà trovare un sostituto. Per Jorge Lorenzo si apre una buona chance, dopo l’annullamento delle wild-card voluto da Dorna per ridurre il rischio di contagio nel paddock. Il maiorchino potrebbe tornare in gara con la YZR-M1 nel GP di Teruel dal 23 al 25 ottobre. Purtroppo non c’è stato tempo per trovare un sostituto da subito, dato che il campione di Tavullia ha saputo della sua condizione soltanto alle 16:00 di giovedì.

Jorge pronto alla chiamata

Le squadre hanno un accordo con IRTA che le obbliga a cercare un sostituto per un pilota infortunato, purché il suo ritiro sia effettivo almeno dieci giorni prima del GP. A soli otto giorni dalla fine del GP di Teruel, la Yamaha non è obbligata a sostituire Valentino Rossi. Ma è importante non lasciare vuoto il box di fronte agli sponsor e all’impatto mediatico che si ottiene durante un weekend di gara. Jorge Lorenzo è saltato in sella alla M1 2019 lo scorso 7-8 ottobre nel test MotoGP a Portimao, ma con tempi lontani dai migliori dopo nove mesi lontano dalle moto.

In questi giorni il pentacampione si è intrattenuto a Milano per degli eventi pubblicitari. La sua ultima apparizione in un GP risale al novembre 2019, quando ha concluso la carriera a Valencia in sella alla Honda. In breve ha trovato un accordo come collaudatore con Yamaha, anche se l’emergenza Coronavirus ha costretto a rivedere il programma di lavoro. Adesso si presenta una grande occasione, per lui e per i fan della MotoGP. A meno che Iwata non decida di schierare un pilota della Superbike come Loris Baz o Michael van der Mark o Toprak Razgatlioglu. A quel punto sarebbe difficile ipotizzare un rinnovo di Jorge Lorenzo come tester per la stagione MotoGP 2021.

Foto: Instagram @jorgelorenzo99

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro a Teruel

MotoGP, Aleix Espargarò: “Mi dispiace superare così Dovizioso”

fernandez moto2

Moto2: Augusto Fernández operato per sindrome compartimentale

MotoGP, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli manda in tilt i colleghi Yamaha