johann zarco motogp

MotoGP: Johann Zarco, GP a due facce. “Ho pensato solo a finire”

Molto rapido nella prima parte di gara, difficoltà di gomme in seguito. Johann Zarco accetta l'8° posto al Sachsenring, con un pizzico di rammarico.

21 giugno 2021 - 18:29

Protagonista nelle libere, una strepitosa pole position sabato, per poi chiudere solo ottavo domenica. La sensazione (per metà) però è che Johann Zarco possa aver perso una grande occasione per fare davvero bene, indipendentemente dal fatto che si corresse su una pista ‘non-Ducati’. L’alfiere Pramac però nutriva già qualche dubbio per la gara, che alla fine si è rivelata a due facce: tanto competitivo nella prima parte, quanto in difficoltà nella seconda. Rimane secondo in classifica MotoGP, ora a -22 da Quartararo: certo non butta via il piazzamento finale al Sachsenring, anche se sperava comunque in qualcosina di più.

Cos’è andato storto? “Non ero certo di questa gara, soprattutto del feeling per tutta la durata della corsa” ha ammesso l’ex bicampione Moto2 a motogp.com. Senza nascondere un pizzico di delusione per il finale, dopo una partenza comunque positiva. “Credo di aver sfruttato il vantaggio della pole position” ha rimarcato. “Mi sono tenuto a lungo in terza posizione e mi sentivo abbastanza bene. In quel momento l’aspetto chiave era riuscire a superare Aleix Espargaró ed andare via con Marc.” Sottolineando che “Nella prima parte di gara avevo il potenziale e la velocità per rimanere con lui.”

Il sorpasso però non si è mai concretizzato. “Non sono riuscito a superare Aleix, anche lui ha disputato davvero una bella gara.” La situazione poi è cambiata. “Ho perso del tempo e nella seconda parte della corsa le gomme sono calate tantissimo. Oltre al fatto che in alcuni punti della pista perdevo parecchio.” Non riuscendo quindi a resistere ai sorpassi dei rivali, compresi i compagni di marca. “Ho dovuto accettarlo e pensare solo a finire la gara, senza commettere errori” ha ammesso. “Rischiavo di diventare po’ nervoso perché non potevo fare di più. Ma viste le difficoltà nella seconda parte di gara mi prendo questo ottavo posto.”

Foto: motogp.com

3 commenti

FRA 1988
23:06, 21 giugno 2021

Sinceramente Zarco sta facendo una buonissimo al di sopra delle mie aspettative. Piuttosto sono Miller e Bagnaia che con un team ufficiale non possono star dietro. Sveglia!

Max75BA
20:30, 21 giugno 2021

Zarco non ha ancora vinto un gp, idem Pecco…Miller ha vinto 2 gp però il buon Fabio ha più di 25 punti…i ducatisti si devono dare una mossa e purtroppo sembrano meno talentuosi dei loro avversari…

    Mattia B.
    9:51, 22 giugno 2021

    a me sembra che Pecco stia dimostrando di essere quasi al livello di Fabio, tempi alla mano, Fare 10 sorpassi in una pista come quella tedesca non è da tutti. In qualifica deve farsi più furbo, fai subito un tempo buono che se aspettia sempre l’utlimo momento poi una volta c’è la bandiera gialla, una volta c’è traffico, una volta la gomma è difettosa…. La sfiga si batte con la furbizia. Per ultimo deve imparare a partire, sta volta ha perso 6 poisizioni!
    Se mettesse a posto questi dettagli sarebbe sempre con i primi a giocarsela.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: una sola speranza per il ritorno

MotoGP, Zeelenberg-Razali-Stigefelt

MotoGP, Valentino Rossi e Franco Morbidelli “rimandati” al II semestre

Superbike, Jonathan Rea ad Assen

Superbike, Jonathan Rea apre al sogno MotoGP: “Mai dire mai”