Superbike Navarra

Superbike, test Navarra: Gerloff viaggia sempre forte, ma Rea è già vicino

La Superbike approfitta di una piccola pausa per due giorni di test alla scoperta di Navarra. GRT a due facce: Gerloff in testa, Nozane si fa male

21 giugno 2021 - 18:12

L’attività in pista non si ferma per la Superbike: le derivate di serie hanno approfittato di un paio di settimane libere prima del round di Donington per una due giorni di test privati a Navarra. Il nuovo tracciato spagnolo, da quest’anno in calendario, è un ‘mistero’ per tutti e per adesso solo Ducati ci aveva messo le ruote. Da oggi non è più sola: Kawasaki, Yamaha, BMW e Honda hanno infatti svolto la prima di due giornate di test proprio a Navarra per cominciare a familiarizzare con la pista.

Presenti dunque all’appello i due Kawasaki Jonathan Rea e Alex Lowes, oltre al pacchetto Yamaha quasi al gran completo. In pista infatti anche Andrea Locatelli, Toprak Razgatlioglu, Garrett Gerloff e Kohta Nozane, mentre per BMW sono scesi in pista Michael Van Der Mark e Tom Sykes oltre a Jonas Folger. Per Honda ovviamente sono saliti in sella i loro due piloti Alvaro Bautista e Leon Haslam a completare un pacchetto da 11 piloti.

GRT a due facce: Gerloff comanda, Nozane si fa male

Non sono mancati gli imprevisti: Yamaha deve fare la conta con l’infortunio di Nozane, caduto al mattino. Il giapponese purtroppo si è procurato una micro frattura al dito indice della mano destra, ma domani cercherà lo stesso di girare. Buoni i riferimenti invece di Garrett Gerloff e Toprak Razgatlioglu, leader di giornata. Entrambi sono andati sull’1.37 basso: non si sa in quanto ha girato Ducati quando è andata a Navarra, ma si vocifera di tempi intorno all’1.37.

Poco distanti i due Kawasaki, con Lowes a precedere Rea di un decimo. Per entrambi giornata di apprendistato, ma a giudicare dai tempi ci hanno dato dentro e non si sono sicuramente risparmiati. L’ultimo sotto il muro del 38 è Tom Sykes, che gira però a sei decimi dal riferimento di giornata. Troviamo poi la Honda di Leon Haslam giusto appena sotto il secondo (+0.999) e Andrea Locatelli. Chiudono la lista Van Der Mark in 1.38.5 (1.37.3 il riferimento di giornata), Alvaro Bautista a pochi millesimi e Jonas Folger, oltre a Kohta Nozane.

Domani la seconda giornata, ma potrebbero non esserci tutti

Oltre a dover scoprire Navarra, alcune case avranno approfittato sicuramente di questa opportunità per provare qualcosa di nuovo o quantomeno sistemare ciò che non è andato nell’inizio di stagione. Tra queste BMW, che proseguirà lo sviluppo della nuova M 1000 RR, ma viene da pensare che anche Honda tra i costruttori che hanno bisogno di chilometri e infatti sono è stato portato del materiale nuovo. Honda però potrebbe non sfruttare il secondo giorno viste le restrizioni sui test privati.

È chiaramente presto per poter tirare delle conclusioni, specie perché manca una forza importante come Ducati. Oltretutto si tratta soltanto del primo giorno di test su una pista nuova dove ancora tutti dovranno cercare il limite e scovare i segreti del tracciato. La certezza è che comunque Garrett Gerloff, sia che si tratti di novità o terreno conosciuto, viaggia forte. Lo stesso fa Toprak Razgatlioglu, mentre le Kawasaki sono sempre lì e mai dome. Domani la seconda giornata di test: sarà interessante capire se le squadre avranno altro materiale da provare e quanto potranno scendere i tempi.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

I TEMPI A FINE GIORNATA

1. Gerloff (Yamaha) 1’37″329;
2. Razgatlioglu  (Yamaha) 1’37″373;
3. Lowes (Kawasaki) 1’37″521;
4. Rea (Kawasaki) 1’37″642;
5. Sykes (BMW) 1’37″967;
6. Haslam (Honda) 1’38″328;
7. Locatelli (Yamaha) 1’38″419;
8. Van Der Mark (BMW) 1’38″567;
9. Bautista (Honda) 1’38″574.
10. Folger (BMW) 1’38″824.
11. Nozane (Yamaha) 1’40″921.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea, Superbike

Superbike Montmelò: Jonathan Rea svetta nel warm up, Toprak sesto

Orari TV, Superbike

Superbike Montmelò, Toprak rivincita? Orari TV e dirette streaming oggi

Superbike, Scott Redding in Catalunya

Superbike, Scott Redding: “Mi sento in colpa per il sorpasso a Bassani”