zarco motogp

MotoGP Sachsenring: Johann Zarco pole con caduta, Aprilia in prima fila

Johann Zarco conquista la pole position al Sachsenring. L'alfiere Pramac Ducati precede Fabio Quartararo, Aleix Espargaró chiude la prima fila.

19 giugno 2021 - 15:04

C’è una rossa al comando della classifica una volta chiuse le qualifiche. Su una pista che dicono ‘non-Ducati’. Johann Zarco mette a referto un gran giro al Sachsenring, prima casella in griglia per lui da lungo tempo. L’alfiere Pramac Ducati, nonostante una scivolata finale, detta così il passo, beffando il connazionale e leader MotoGP Fabio Quartararo. Festa Aprilia per il risultato di Aleix Espargaró, che completa la prima fila dietro al duo francese. Tutto pronto per la gara, qui gli orari del GP.

Q1: avanti Rins e Pol Espargaró

Qualifiche che scattano in ritardo per un black out capitato in circuito nel corso delle FP4. Una volta tornati alla situazione normale si comincia: tra i protagonisti Viñales, le due Suzuki, Morbidelli, Pol Espargaró. A referto una caduta per Savadori alla curva 12: pilota ok, ma il suo turno si chiude a circa 5 minuti dalla bandiera a scacchi. Una lotta serrata dall’inizio fino alla fine, due posizioni in palio ed ambite da tanti. Sfortunatamente non per Morbidelli e Lecuona, caduti proprio nei secondi finali mentre stavano realizzando i loro giri migliori. Con conseguenti bandiere gialle che congelano le posizioni e annullano quindi gli ultimi giri. Ce la fanno Alex Rins (ricordiamo, un polso ancora non a posto dopo l’infortunio in Catalunya) e Pol Espargaró, l’ultima Honda mancante che quindi raggiunge le altre tre già qualificate. Non manca qualche screzio tra Petrucci e Bastianini, con l’alfiere Tech3 che manda apertamente il collega a quel paese…

Q2: Zarco prende il volo! 

Abbiamo la lista completa dei 12 protagonisti di questa sessione, scatta la battaglia per la pole position. L’attenzione maggiore è certo per il Re del Sachsenring, che si porta subito nelle zone alte, in pole provvisoria prima di cedere il piazzamento a Quartararo. Primi minuti con anche qualche screzio tra Alex Márquez, Aleix Espargaró e Miller… Pilota Ducati che in seguito risale in seconda posizione provvisoria, ma si fa vedere anche l’alfiere Aprilia. Ma ecco arrivare Johann Zarco, che realizza un gran giro e prende il comando della classifica. Prima di un incidente ad alta velocità alla curva 4 (nel video qui sopra). Poco dopo finisce a terra anche Nakagami, bandiere gialle e posizioni congelate con l’alfiere Pramac in vetta. È sua la pole position, davanti al connazionale Fabio Quartararo e ad Aleix Espargaró.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Foto: motogp.com

1 commento

FRA 1988
15:40, 19 giugno 2021

Zarco è stato fantastico e ha dimostrato che la Ducati si trova bene su tutte le piste in cui corre. Bagnaia è stato penalizzato dalle bandiere gialle( caduta di Zarco) ma
doveva essere più avanti in quel momento. Flop Yamaha
con prestazioni assolutamente disastrose. Il talento di Quartararo li sta salvando da un altro anno privo di soddisfazioni. Bravo anche M.Marquez anche se non poteva fare molto di più non essere al top.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”