MotoGP piloti

MotoGP, il mercato piloti prepara altri colpi di scena

Mercato piloti MotoGP. HRC sta riflettendo sul futuro di Cal Crutchlow. Andrea Iannone attende la decisione del Tas e potrebbe scattare un effetto domino.

29 maggio 2020 - 17:21

In tanti si aspettavano un mercato piloti MotoGP senza troppe sorprese dopo lo stop er l’emergenza Covid. Invece in molti si sono dovuti ricredere dopo l’ascesa di Jack Miller nel team Ducati factory, lasciando Danilo Petrucci fuori dai giochi. Ma altre sorprese potrebbero arrivare nelle prossime settimane, prima dell’avvio del campionato a Jerez a metà luglio. Il mese di giugno sarà decisivo per molti movimenti di mercato e annunci che potrebbero movimentare la scena della classe regina.

In casa Yamaha tutto ruota intorno alla decisione di Valentino Rossi che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Il campione di Tavullia sembrava vicino alla firma di un contratto annuale con Petronas SRT, ma nelle ultime ore non ha scartato l’ipotesi di un addio. Un’ipotesi che resta minoritaria ma comunque plausibile, visto che non potrà disputare nessuna gara prima della firma. In caso di addio un giovane della Moto2 potrebbe andare ad affiancare Franco Morbidelli nel 2021. Il nome più accreditato è il catalano Xavi Vierge.

CRUTCHLOW E IANNONE IN BILICO

Ducati Pramac dovrà trovare un degno sostituto per Jack Miller. Jorge Martin ha già un accordo verbale con il team di Paolo Campinoti, ma resta uno spiraglio aperto per Lorenzo Baldassarri. Andrea Dovizioso è ancora alla ricerca di un accordo con i vertici di Borgo Panigale. Non è solo una questione economica, ma chiede garanzie sul progetto MotoGP e sull’evoluzione della Desmosedici. L’altro team italiano Aprilia, invece, attende con ansia il responso del Tas su Andrea Iannone, anche se i tempi burocratici potrebbero prolungare l’attesa fino al termine dell’estate. Il pilota di Vasto troverebbe una porta aperta in Pramac, ma la casa di Noale resta la priorità.

Possibili colpi di scena potrebbero arrivare anche dal box Honda. Dopo il rinnovo quadriennale di Marc Marquez c’è da confermare il fratello minore Alex, ma si dovrà attendere quantomeno il mese di agosto. Il possibile colpo di scena è in grembo al team LCR di Lucio Cecchinello. Cal Crutchlow vuole continuare la sua carriera in MotoGP, in sella alla RC213V che cavalca dal 2015. Il team vuole proseguire con il veterano, ma la decisione è nelle mani dei vertici HRC che starebbe pensando anche a Pol Espargarò. “So che Cal ha iniziato a parlare con i giapponesi – ha detto a BT Sport -. Dato che sono quelli che pagano il pilota e ci danno la moto ufficiale, dobbiamo aspettare le loro valutazioni. Mi hanno chiesto di aspettare due settimane. Vogliono prendere il tempo per decidere se continuare con Cal o passare a un nuovo progetto. Da parte nostra, vorremmo continuare con Cal“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione

motogp

MotoGP, la griglia di partenza 2021: a che punto siamo

tulovic motoe cev moto2

MotoE: Lukas Tulovic sotto i ferri, sistemata la lesione alla mano destra