MotoGP, Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, Emilio Alzamora: messaggio ermetico per la Honda?

Emilio Alzamora tiene la bocca cucita sulle voci di mercato in MotoGP. Ma commenta: "Marc Marquez vuole vincere con lo stesso marchio o con altri".

7 giugno 2020 - 17:48

Bocche cucite per il momento in casa Honda e sul fronte della famiglia Marquez. Il mercato piloti MotoGP è entrato nel vivo dopo l’annuncio a sorpresa di Pol Espargarò in Repsol Honda nella stagione 2021. Un accordo ormai dato per certo, anche se non ci sono conferme né smentite ufficiali. L’impressione è che la casa giapponese voglia riprendere in mano il potere all’interno del paddock, dopo anni in cui i manager hanno fatto da ago della bilancia. Yamaha non ha esitato a mettere in panchina Valentino Rossi, HRC è pronta a fare questo sgarro ad Emilio Alzamora e ai suoi assistiti (Alex e Marc Marquez).

Nelle ultime giornate ha parlato solo Alberto Puig con dichiarazioni quasi ermetiche. Il manager Alzamora ha ribattuto altrettanto ermeticamente in un intervento a distanza con l’emittente spagnola DAZN. Chiamato per commentare il suo titolo iridato in 125cc nel 1999, probabile abbia chiesto di evitare domande in questo momento scomode. Negli ultimi anni le vittorie consecutive di Marc Marquez e di suo fratello Alex lo hanno proiettato al vertice tra i mediatori. Ha traghettato il Cabroncito verso il rinnovo quadriennale ad una cifra superiore ai 15 milioni di euro a stagione. Una cifra che probabilmente Ducati non avrebbe mai racimolato dopo questa emergenza Coronavirus.

Inevitabilmente sulla firma ha influito anche l’arrivo di suo fratello Alex nel team Repsol Honda. E la bocciatura dopo i test MotoGP non avrà fatto certo piacere all’otto volte campione del mondo. “Marc è ancora un pilota molto giovane – ha spiegato Emilio Alzamora -. E le sue sfide sono vincere i campionati del mondo con lo stesso marchio o con altri“. A proposito del rinnovo di Alex sa che non poterlo vedere in pista è un handicap per lui. “Penso che tutti i costruttori e i migliori piloti abbiano già firmato con i marchi. Gli altri dovranno prendere le decisioni prima di poter tornare in pista“. A quanto pare la sua permanenza in orbita Honda non appare poi così scontata. Così come il rispetto del contratto quadriennale da parte di Marc…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alex Rins 2°: “Era dura lottare con Morbidelli oggi”

jaume masia moto3

Moto3, Jaume Masiá concede il bis: “Stessa strategia di sette giorni fa”

moto2 sam lowes

Moto2, Sam Lowes: “Servivano grandi risultati, ora lottiamo per il titolo”