MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, colpo di scena: Maverick Vinales e Aprilia in trattativa

Maverick Vinales dalla stagione MotoGP 2022 potrebbe vestire livrea Aprilia. Il pilota di Roses pronto a risolvere il contratto con Yamaha a fine anno.

27 giugno 2021 - 8:01

Ancora una volta è un Maverick Vinale che stupisce. Dal Sachsenring ad Assen è passato da ultimo a primo, ribadendo di essere uno dei piloti più imprevedibili della MotoGP. Appena una settimana fa sembrava affossato sulla sua Yamaha M1, ora rasenta la perfezione compiendo un giro perfetto nelle qualifiche, primeggiando nelle FP1-2-3. Per la gara si prospetta una sfida a due con il compagno di box Fabio Quartararo, una vittoria potrebbe voler significare tanto. Forse non tanto per la classifica, quanto per il morale suo e nei box.

Ai box aveva una moto con setting simile a quella di Quartararo, ma non l’ha utilizzata. Ha continuato a lavorare sulla sua YZR-M1, approfittando dell’ottimo grip di Assen. “Su una MotoGP devi creare grip, se non ce l’hai serve una moto che sappia girare. Con la nostra moto. almeno io, quando non c’è grip non riesco a farla girare. Nessuno sa perché. La risposta a questa domanda mi è già costata un sacco di brutti risultati“. Parole che lasciano presagire una certa tensione tra pilota e vertici, perché certi capovolgimenti di fronte sono davvero inspiegabili. E nell’altro angolo di box non avvengono.

Vinales uomo mercato

La Casa di Iwata ha provato a dare una scossa all’ambiente di Vinales sostituendo Esteban Garcia con Silvano Galbusera. Una scelta a stagione MotoGP in corso che la dice lunga… E che il pilota di Roses ha dovuto accettare di buon grado. Meregalli & Co. hanno detto chiaramente che l’investimento di 6 milioni a stagione su Maverick non sta rendendo in termini di risultati. In molti puntano il dito sul fattore psicologico e in passato si è anche rivolto ad uno psicologo. Ma non è bastato: “Cosa dovrei fare, dormire nel box? È dura dopo 5-6 gare così, ma è la chiara indicazione che siamo lontani“.

Simone Battistella, manager di Andrea Dovizioso, è presente nel paddock olandese. Sabato mattina ha parlato di un possibile colpo di mercato a sorpresa in MotoGP. La voce serpeggia tra gli addetti ai lavori, fino a quando la rende pubblica Dazn.es: Aprilia è in trattativa con Vinales, l’affare sembra quasi concluso. A cominciare dal 2022, quindi con un anno di anticipo rispetto alla scadenza di contratto.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

5 commenti

Originals
8:13, 27 giugno 2021

Aprilia non e una moto da podio, Dovizioso lo ha capito. Non credo che Vinales portera costanza, quello che serve per un sviluppo omogeneo. Almeno, spero, Morbidelli prendera il suo posto.

    erwan
    11:40, 27 giugno 2021

    e perché no?
    nel 2016 quando erano compagni di squadra in Suzuki Aleix finì il campionato all’11° posto e Maverick al 4°;
    Aleix non andò mai a podio e Maverick ci salì quattro volte, una da vincitore; se tanto mi da tanto sarebbe lo sgtesso in casa Aprilia…

    marcogurrier_911
    8:51, 27 giugno 2021

    Giusto, ma il palmares e storia della Casa di Nosle meritano un top rider, la moto c è, ci vuole qualche scavezzacollo che svita il manubrio a vita persa

      Originals
      11:51, 27 giugno 2021

      Da un paio d’anni che non basta piu il manubrio, serve gestire e capire quando spingere.

        marcogurrier_911
        17:18, 27 giugno 2021

        Non ho capito

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo tira sul contratto: “Aspettiamo prima di decidere”

Valentino Rossi e Iker Lecuona

Superbike, Iker Lecuona amaro: “MotoGP ingiusta, grazie Valentino Rossi”

motogp catalunya

MotoGP, rinnovo col Circuit de Barcelona-Catalunya fino al 2026