MotoGP Doha 2021

LIVE MotoGP, GP Doha: tempi e classifica finale. Vittoria di Quartararo

LIVE MotoGP del Gran Premio di Doha 2021. Segui la gara in diretta con aggiornamenti in tempo reale, tempi e classifica dal circuito di Losail.

4 aprile 2021 - 19:35

Fabio Quartararo conquista il GP di Doha con il suo stile delicato e agile che ha avuto la meglio sulla potenza delle Ducati. Sul podio le Desmosedici del team Pramac di Johann Zarco e Jorge Martin. 4° Alex Rins che ha avuto la meglio su Vinales, 6° Bagnaia, seguito da Mir, Binder, Miller e Aleix Espargarò. 16° Valentino Rossi. La Yamaha comincia il Mondiale 2021 con una doppia vittoria, prima con Vinales, oggi con Quartararo: “Siamo contentissimi di vincere le prime due gare – commenta Lin Jarvis -. Molto difficile qua, sul rettilineo siamo in difficoltà, ma la nostra moto è molto agile“.

Il GP di Doha giro dopo giro

-2 giri: Bagnaia scavalca Miller. Enea Bastianini 10°. Quartararo allunga a +8 decimi sulle Ducati.

-3 giri: 17° Valentino Rossi. Quartararo resta al comando davanti a Martin (a 7 decimi), Zarco e Vinales. Pecco Bagnaia 7°.

-4 giri: Quartararo balza in testa e si mette dietro le Ducati di Martin e Zarco. 12° Morbidelli alle spalle di Bastianini.

-6 giri: Bagnaia va lungo alla staccata e viene risucchiato in settima piazza. 11° Enea Bastianini. Martin, Zarco e Quartararo formano il gruppo di testa.

-8 giri: Jorge Martin resta ancora al comando con un gap di 4 decimi su Zarco e 6 decimi su Bagnaia. 4° Qauartararo e 5° Rins. La lotta per il podio sarà tra i primi cinque… 16° Luca Marini.

-10 giri: Pecco Bagnaia 3° all’inseguimento di Zarco e Martin. Seguono Rins, Miller e Mir. 12° Enea Bastianini autore di una buona gara fino a questo momento. Carenate fra Miller e Mir. 18° Valentino Rossi.

-12 giri: Rossi ha superato Petrucci. La top-5: Martin, Zarco, Rins, Bagnaia, Miller. Aleix Espargarò ha commesso un errore e scivola 7° davanti alle Yamaha. 14° Franco Morbidelli.

-14 giri: Alex Rins si riporta 2°, Jorge Martin potrebbe aver stressato troppo la gomma nei primi nove giri. 5° Bagnaia. “Pecco ha un bel passo, sta conservando le gomme per gli ultimi cinque giri – spiega Davide Tardozzi -. Jorge sta facendo una gara eccezionale, non so quanto stia sfruttando la gomma, ma è stato bravissimo“.

-15 giri: Zarco approfitta della potenza Ducati sul rettilineo per risorpassare Rins. 5° Pecco Bagnaia che mette nel mirino l’Aprilia di Aleix Espargarò. Valentino Rossi resta 21° dietro a Danilo Petrucci.

-17 giri: Rins si mette alle spalle di Martin e prepara l’attacco decisivo. 7° Pecco Bagnaia.

-18 giri: Bella sfida tra Zarco e Rins per la seconda piazza. 4° Aleix Espargarò davanti a Mir, Oliveira, Miller e Bagnaia. 13° Morbidelli. Chiudono la top-10 Quartararo e Vinales.

-20 giri: Il gruppo di testa è formato da Martin, Zarco, Rins, Espargarò, Oliveira, Mir e Miller.

-21 giri: Brutta partenza per Pecco Bagnaia che adesso si ritrova in nona piazza davanti a Binder e Vinales. 21° Valentino Rossi davanti al solo Lorenzo Savadori.

-22 giri: Jorge Martin parte a razzo, seguito da Johann Zarco, Aleix Espargarò e Miguel Oliveira. 6° Joan Mir davanti a Quartararo, Miller, Vinales e Binder. Brutta partenza per le Yamaha. 13° Franco Morbidelli.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Il pre-gara di Doha

18:58 – Parte il warm-up lap. Qui a Losail il record delle vittorie è nelle mani di Valentino Rossi e Casey Stoner con 4 successi ciascuno.

18:56 – Vento forte in pista, ma fortunatamente non c’è sabbia. Temperature dell’asfalto intorno ai 23°C.

18:52 – Jorge Martin scatterà dalla pole position, dopo la grande partenza di una settimana fa. Obiettivo vittoria? “Non c’è pressione, dobbiamo sfruttare questo momento, dare il massimo e vediamo come va“.

18:50 – Pecco Bagnaia: “Tutto dipende dalla partenza, siamo un po’ più pronti di domenica scorsa, ma sarà tosta. Saremo un bel gruppo davanti, bisognerà essere intelligenti“.

18:45 – Vinales vuole provare a iniziare il campionato con una doppia vittoria. Ma sarà circondato dalle Ducati! Il pilota Yamaha da tempo chiede di migliorare la partenza perfezionando l’holeshot. “Ci manca l’holeshot anteriore, ma stiamo lavorando per ripristinarlo il prima possibile. Per noi l’inizio è quasi l’intera gara ed è qualcosa a cui dobbiamo prestare attenzione“.

18:40 – Seri problemi per Valentino Rossi. Il team manager Wilco Zeelenberg ha provato a fare il punto della situazione.

18:35 – 25 minuti al via del secondo GP di MotoGP. Sarà ancora una sfida Yamaha-Ducati, ma occhio alle Suzuki che sul passo gara sono uno schiacciasassi!

Il riepilogo delle qualifiche

La seconda gara della stagione MotoGP 2021 si corre sul circuito di Doha, teatro del primo round tenutosi una settimana fa. La prima fila porta la firma di Jorge Martin, Johann Zarco e Maverick Vinales. Prima pole position per il rookie del team Pramac che proverà a godersi la gioia del momento e a sfruttare la potenza della sua Ducati GP21 per raccogliere quanti più punti possibili in questo Gran Premio. Per il team di Campinoti e Guidotti è sicuramente un risultato storico quello delle qualifiche di ieri. Ma ora bisognerà raccogliere quanto seminato nel corso dell’inverno e fino a ieri. Terza piazza per Vinales, reduce dalla vittoria di domenica scorsa, che può contare su un ottimo feeling con la Yamaha M1 e questo circuito.

Sarà ancora una sfida tra Borgo Panigale e Iwata, almeno a giudicare dalle prime due fila. Infatti, dalla seconda riga della griglia scatteranno Jack Miller, Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. Il pilota piemontese della VR46 Academy ha dimostrato di poter avere un ottimo ritmo gara, dopo il podio nella prima gara stagionale. Ma tutti dovranno fare i conti con l’usura delle gomme negli ultimi giri. Un problema che sembra non lambire troppo i due alfieri Suzuki, Alex Rins e Joan Mir, entrambi in terza fila al fianco di Aleix Espargarò.

Decima piazza per Franco Morbidelli che continua a lamentare strani problemi tecnici a bordo della sua YZR-M1. Ancora peggio per Valentino Rossi, in ultima fila, alle prese con un’usura del pneumatico posteriore che causa una mancanza di grip impossibile da gestire. Bene Luca Marini, 13esimo, che nelle qualifiche ha mancato la Q2 per soli 8 millesimi. 17° Danilo Petrucci che sembra aver compiuto un ulteriore step nella familiarizzazione con la KTM RC16. 19° Enea Bastianini che ha visto rovinata la sua Q1 per un problema al cambio. Ancora ultimo Lorenzo Savadori con Aprilia.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Losail

MotoGP, Valentino Rossi 15°: “Continuiamo col forcellone in alluminio”

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Zarco un riferimento nell’ultimo settore”

marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Che sorpresa il 6° posto, mi vedevo lento!”