MotoGP, la Yamaha M1 2021 di Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi esclude ipotesi hard. Zeelenberg: “Ci rialzeremo”

Valentino Rossi ha girato con doppia hard nel warm-up MotoGP a Doha. Wilco Zeelenberg esclude questa opzione per la gara e inquadra i problemi della M1.

4 aprile 2021 - 15:44

Valentino Rossi sta riscontrando troppi problemi con la gomma Soft in questo primo scorcio di campionato MotoGP. La sua Yamaha YZR-M1 factory sembra una moto completamente differente rispetto a quella di Vinales e Quartararo. Il 42enne di Tavullia da venerdì non brilla né sul giro secco né sul passo gara e certi ritardi si segnalano anche nell’altra metà del box Petronas SRT occupata da Franco Morbidelli.

Nel warm-up di Losail Valentino Rossi ha girato con una doppia hard, lasciando ipotizzare una possibile strategia a sorpresa per la gara. Ma il team manager Wilco Zeelenberg smentisce questa opzione di gomme. A Losail la Soft sembra l’unica vera mescola utilizzabile, fattore che ha fatto sorgere qualche velata polemica anche in casa KTM. “Le circostanze ora sono buone per la gomma dura, abbiamo provato cose importanti e gli esiti sono positivi. Ci aspettavamo che riuscisse a fare la sessione intera – spiega il tecnico olandese -. La gomma dura ci dà un buon bilanciamento di base per la moto e questo può essere usato anche per la gara“.

Il problema di grip al posteriore

L’obiettivo primario degli uomini Petronas è consentire al Dottore di stressare meno la gomma posteriore. Zeelenberg semina però ottimismo: “Abbiamo avuto delle annate positive, ma nelle stagioni ci sono dei momenti in cui non riesci a brillare. Noi stiamo vivendo alcuni problemi e dobbiamo sistemarli il prima possibile. Non è un segreto e possiamo vedere come stiamo faticando a trovare il passo e la velocità. Prima o poi nelle corse devi riprenderti. Non importa se cadi ma come riesci a sollevarti e risolvere i problemi“.

Sarà difficile risolvere i problemi in questo week-end di MotoGP, troppo grande il distacco tra Valentino Rossi e le Yamaha del team factory. Qualcosa sembra non quadrare nella scuderia di Razlan Razali dopo due eccellenti campionati. Il tempo saprà dare le risposte, ma intanto Wilco prova a inquadrare la grande pecca. “Sono vari i problemi da risolvere. L’elettronica in combinazione con l’assetto e le gomme. Ogni giorno c’è una situazione diversa, la pista a volte è pulita, a volte sporca, a volte calda e di sera si raffredda. Stiamo cercando l’assetto che risolva tutti questi problemi“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

MotoGP, Jonathan Rea: “Grazie a Valentino Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, il coach Gavira: “Valentino Rossi non perde il sorriso”

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club