MotoGP, Jorge Lorenzo a Lugano

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non sostituirò Valentino Rossi”

In caso di forfait di Valentino Rossi non sarà Jorge Lorenzo a sostituirlo nel week-end MotoGP a Valencia: "Non corro, non mi considerano".

4 novembre 2020 - 9:13

Per Valentino Rossi è il momento della verità, per Jorge Lorenzo dell’addio a Yamaha. In caso di tampone positivo non sarà il tre volte campione MotoGP a sostituire il Dottore. “No, non corro, non mi considerano“. Dopo il test di Portimao i vertici di Iwata hanno deciso di puntare su un altro collaudatore, probabilmente su Andrea Dovizioso, che avrebbe un’ulteriore possibilità in caso di addio alle corse del 41enne di Tavullia nel 2022.

In un’intervista a Paolo Ianieri per ‘La Gazzetta dello Sport’, Jorge Lorenzo lascia intendere che non rinnoverà con Yamaha. Ma le responsabilità sono forse da dividere al 50-50. “Mi avessero fatto girare come fa la KTM con Pedrosa, è chiaro che mi sarei allenato regolarmente, ma a giugno la Yamaha mi aveva comunicato che non ci sarebbero più stati test, normale che non fossi pronto. La chiamata per Portimao mi ha colto di sorpresa“.

Jorge non sarà a Valencia

Dopo otto mesi senza guidare una MotoGP è difficile per chiunque ritornare a certi livelli. Tra l’altro con una YZR-M1 2019, su un tracciato totalmente nuovo e con tecnici e meccanici che dovevano volare subito a Le Mans per la gara. “Come ho spiegato a Lin Jarvis, il mio vero potenziale è quello di Sepang, a 7 decimi, 1”5 dal primo, non i 4” di Portimao. Se pensano di dover cambiare io lo devo accettare, però per loro sarà difficile trovare un pilota che si adatterà così facilmente alla M1 come me e che capisca quale sia la direzione giusta“.

Per Jorge Lorenzo si apre una porta in Aprilia. Un’avventura nuova e coinvolgente in cui dovrà vestire un po’ i panni di Pedrosa con KTM. E magari instaurare una bella collaborazione con Andrea Iannone, qualora arrivino buone notizie dal Tas entro la prossima settimana. A breve arriverà il comunicato ufficiale Yamaha per il Gran Premio d’Europa a Valencia. Per Valentino Rossi potrebbero esserci ancora problemi a rientrare dopo la positività al test Coronavirus di martedì. La casa nipponica dovrà indicare un sostituto a breve.

1 commento

corsedimot_15035767
13:17, 4 novembre 2020

“non mi considerano” e ci mancherebbe altro: non sono così sprovveduti!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Non siamo abbastanza veloci”

MotoGP, Jorge Lorenzo alle Maldive

MotoGP, Jack Miller contro Jorge Lorenzo: “Smettila di fare il bambino”

MotoGP Marini

MotoGP, Luca Marini: “In frenata al livello dei migliori!”