MotoGP Misano

MotoGP, doppio GP a Misano: ipotesi pubblico in tribuna!

La MotoGP approderà a Misano il 13 e 20 settembre 2020. Dorna e organizzatori contemplano la possibilità di occupare parte delle tribune con il pubblico.

1 giugno 2020 - 13:00

Misano, Dorna e gli enti territoriali stanno lavorando per un doppio appuntamento MotoGP a Misano. Ma la bella notizia è che si potrebbe correre con una minima parte di pubblico. Anche la Lega calcio confida di giocare il campionato con la presenza di spettatori entro la fine del campionato. Dal 15 giugno in Italia ci sarà la possibilità di organizzare eventi con la presenza massima di 1000 persone, ma nei prossimi mesi la situazione potrebbe ulteriormente migliorare.

Sul circuito intitolato a Marco Simoncelli la MotoGP sbarcherà per il 6° e 7° appuntamento del Mondiale. Avere qualche migliaio di fan sulle tribune sarebbe una grande conquista. “La possibilità che avvenga non è ovviamente nelle nostre mani, dipendendo da un via libera del Governo – spiega Andrea Albani, managing director di Misano, a Paolo Ianieri de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Ma nel momento in cui ci fosse un’opportunità, faremmo di tutto perché accada“. La priorità sarà correre le due gare a Misano, anche a porte chiuse, possibilità che diventa sempre più possibile con il passare dei giorni.

DATE E SPETTATORI A MISANO

Nei prossimi giorni Dorna diramerà il nuovo calendario MotoGP 2020 che, oltre a Misano, comprende Jerez, Zeltweg, Aragon e Valencia, a ospitare due prove del Mondiale. A San Marino si correrà il 13 e 20 settembre. “Qualcuno ha parlato del 6 settembre, in realtà non è mai stata una data in discussione, sarebbe complicato anticipare di una settimana — continua Albani —. Non ci sarebbe quindi la concomitanza con la F.1 a Monza, anche se ora sento parlare di una seconda gara anche lì“. Si è cercato di evitare la sovrapposizione MotoGP-Formula 1, ma pare che sarà tutto inutile, visto che le auto stanno programmando di correre un secondo evento a Monza, oppure spostarsi addirittura al Mugello. Dunque il 13 settembre potrebbe succedere di avere la F.1 in Toscana e la MotoGP in Romagna, ad un centinaio di chilometri di distanza!

Quest’anno la Dorna non incasserà da Misano, come da tutti gli altri circuiti, la quota garantita per ospitare il GP. Anzi aiuterà in parte economicamente gli organizzatori, che senza la parte vitale dei biglietti avrebbero seri problemi a far quadrare il bilancio. “Se poi dovessimo aprire i cancelli, la capienza sarebbe comunque ridotta. Al momento l’idea è di limitarsi a considerare le tribune. Abbiamo 30 mila posti a sedere, dovremo capire che logica usare, mentre per il prato la vedo più complicata, il distanziamento sarebbe più difficile da gestire“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pirro motogp

MotoGP, Michele Pirro: “In Austria per aiutare Ducati e dare gas”

MotoGP, Valentino Rossi: “KTM da titolo? Assolutamente sì!”

Binder KTM Brno MotoGP

MotoGP, tecnica: I 4 anni di sviluppo KTM prima della vittoria (2/2)