Test MotoGP di Andrea Dovizioso al Mugello

MotoGP, Aprilia-Andrea Dovizioso: l’avventura proseguirà a Misano

La pioggia rovina il programma del test al Mugello. Andrea Dovizioso ci riproverà oggi, meteo permettendo, a prendere più confidenza con l'Aprilia RS-GP. In programma c'è già un terzo test a Misano.

12 maggio 2021 - 8:04

Il primo tempo del test privato di MotoGP al Mugello ha offerto poche emozioni. Non è stata una giornata molto proficua per Andrea Dovizioso e Aprilia, che hanno compiuto un totale di soli 25 giri in otto uscite. La pioggia non ha permesso di avere buone condizioni di asfalto. Sensazioni di guida positive per quanto riguarda la seduta della sua RS-GP, ma troppo poco rispetto alle aspettative e alla necessità di capire meglio la moto e le novità che la casa di Noale vuole mettere a disposizione del Dovi. Ma la maggiore curiosità sta nel voler capire se il matrimonio tra il pilota MotoGP e Aprilia sia destinato a continuare.

Dopo le indicazioni date a Jerez ha adottato un corpiserbatoio diverso rispetto a quello usato da Aleix Espargarò. Oltre ad una sella più alta con un rigonfiamento sotto il neoprene e un tampone sul codone per garantirgli più confort nei cambi di direzione. Il lavoro odierno doveva essere focalizzato anche sull’elettronica, adattando le mappature allo stile di guida del forlivese. Ma le condizioni della pista non hanno consentito di fare grandi progressi. L’obiettivo di Massimo Rivola è di riavere Andrea Dovizioso nel test di metà giugno a Misano. Aprilia ha le concessioni per compiere altri test e insieme potrebbero pianificare un ricco calendario di uscire in questa stagione MotoGP.

I suoi tanti fan fremono e sperano di rivederlo come wild card, magari proprio a Misano, dal 17 al 19 settembre. C’è tutto il tempo per preparare al meglio ogni minimo dettaglio e mettere la firma su un contratto che si rincorre ormai da mesi. Oggi Andrea Dovizioso sarà nuovamente in pista, anche se il meteo non promette nulla di buono. A condividere con lui il circuito toscano ci sarà ancora una volta Michele Pirro con la Ducati Desmosedici, la sua vecchia e amata moto. Comunque vada sarà una forte emozione: “Il Mugello è sempre il Mugello, anche sotto la pioggia..“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

4 commenti

giannisb_15102245
11:41, 12 maggio 2021

ma non poteva essere fatto il tutto in fabbrica senza perder tempo e denaro tra voli privati e piste bagnate? Credo si imponga uno staff di psicoanalisti per ex pilota e gruppo dirigenziale.

    giannisb_15102245
    16:29, 12 maggio 2021

    a test concluso e lette le dichiarazioni del Dovi (pilota x cui ho tifato fino a qualche mese fa) confermo quanto da me scritto sopra …………..

voiedegarag_15199617
11:06, 12 maggio 2021

2 giorni di test a jerez, poi un’altro al Mugello e stanno ancora definendo la collocazione del trittico sella/manubrio/pedane.
Forse nel 2027 inizieranno le prime prove di ciclistica.

Ma perché non dicono semplicemente che il lavoro dei test è riservato?

conterap_14962720
10:44, 12 maggio 2021

Mah …. correre come wildcard è possibile e quindi, una volta stabilita l’ergonomia migliore, correre mi sembra la cosa migliore da fare, in pista per gareggiare, gli aggiustamenti saranno più rapidi, date le qualità del pilota.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”