MotoGP, Alex Marquez

MotoGP, Alex Márquez: “Jorge Lorenzo pentito della sua decisione”

Alex Marquez commenta i test MotoGP a Sepang ed il passaggio di Jorge Lorenzo in Yamaha: "Certe decisioni fanno soffrire".

14 febbraio 2020 - 11:49

153 giri nel test MotoGP di Sepang per Alex Márquez, al suo terzo contatto con la Honda RC213V. Dopo i test di Valencia, Jerez e lo shakedown malesiano, il campione di Moto2 ha chiuso a sette decimi dal best lap di Fabio Quartararo. Non sarà certo una stagione facile per il fratello di Marc, ma c’è voglia, interesse ed entusiasmo per brillare. Giovedì ha ricevuto un premio dalla RFME (Royal Spanish Motorcycle Federation) nel suo terzo Champions Gala tenutosi al Casino de Madrid. “Sono molto felice per quello che ho ottenuto nel 2019. È stato il modo migliore per chiudere l’avventura in Moto2. Ora affrontiamo una sfida entusiasmante, con buone dinamiche e siamo arrivati ​​con buoni sentimenti al test di Sepang“.

LA SPALLA DEL FRATELLO MARC

In sella ad un prototipo per nulla semplice da domare e con i rivali che hanno fatto un decisivo step, la prima di Alex Márquez in MotoGP si preannuncia in salita. Buone le impressioni distillate dai sei giorni di test in Malesia. “Ogni giorno abbiamo fatto un passo avanti, ma c’è ancora molto da imparare e da spingere per essere più vicini“. Il rookie si ritrova a dover condividere un box “caliente”, affiancato dal pluricampione in carica e fratello Marc. Nel paddock c’è poco tempo per scambiarsi opinioni e consigli, ma una volta a casa l’allenamento si intensifica. A destare qualche preoccupazione è la spalla del Cabroncito: “È una lunga riabilitazione e soffre più dello scorso anno. Spero che stia bene in Qatar, la Honda sta bene e questo è importante per me e la squadra. Marc è irrequieto, perché non è mai calmo. Ma sicuramente sarà pronto“.

LORENZO IN YAMAHA

Nel corso della conferenza a Madrid gli viene chiesto un commento su Jorge Lorenzo, di cui ha preso il posto in MotoGP. “Alla fine è una sua decisione, si è ritirato a Valencia e ha deciso di tornare. Ci sono decisioni che fanno soffrire. È chiaro che tutti i piloti vogliono prolungare il più possibile la carriera sportiva. Quindi ha deciso di tornare a lavorare come collaudatore“. Sul possibile slittamento della gara in Thailandia, Alex Márquez si atterrà alle decisioni Dorna. “Se c’è una gara, dobbiamo andare, perché è il nostro lavoro. Vengo da Indonesia e Malesia e mi sono sentito al sicuro“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP rain cover

MotoGP, la tecnica: come ci si adatta alle diverse condizioni meteo?

dominique aegerter motoe

Dominique Aegerter: “I migliori in MotoGP? Márquez e Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: ipotesi rinnovo e risposta a Nonna Lina