gasgas moto3

Moto3 UFFICIALE GasGas approda nel Mondiale con Aspar Team

GasGas entra nel Mondiale Moto3 2021. Ufficializzato l'accordo con Aspar Team, un ultimo rinnovamento dopo i nuovi piloti García e Guevara.

18 novembre 2020 - 17:16

Nel 2021 avremo quattro costruttori presenti nel Mondiale Moto3. GasGas ha confermato le voci che giravano da un po’, ora è ufficiale il suo approdo nella entry class del Motomondiale. Siglato un accordo con Aspar Team, la struttura di Jorge Martínez, per due RC 250 GP a disposizione dei nuovi piloti Sergio García e Izan Guevara. Dopo Honda, KTM ed il ritorno di Husqvarna quest’anno, ecco arrivare anche il marchio spagnolo (assorbito l’anno scorso dalla fabbrica austriaca).

Un esordio nelle corse stradali per la prima volta nella loro storia. Finora infatti abbiamo visto GasGas grande protagonista in trial, enduro, rally, MXGP, US Supercross. Ora inizia una bella storia nel Motomondiale con la squadra di Martínez, che accoglie la novità con grande entusiasmo. “È un passo importante, sia per me personalmente che per il team, fieramente spagnolo. Siamo lieti quindi di essere i primi a lavorare con un marchio dalle forti radici spagnole, per portarlo al massimo livello nelle corse su strada.”

“GasGas è un brand leggendario” ha aggiunto Hubert Trunkenpolz, CMO KTM AG. “Nato dalla passione per la competizione, con una forte personalità spagnola. Sarà un nuovo capitolo importante.” Sulla stessa lunghezza d’onda anche Pit Beirer, Direttore GasGas Motorsports. “Siamo lieti di portare il marchio nelle corse su strada” ha dichiarato. “Non c’è miglior posto della Moto3, il primo passo nell’ambiente MotoGP. Assieme ad un team di grande successo come Aspar Team, non vediamo l’ora di cominciare il 2021.”

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi in Argentina

Valentino Rossi: “Diego Armando Maradona nell’elite di tutti gli sport”

moto2 moto3 jerez

Moto2-Moto3, la stagione 2021 è già cominciata con i primi test

MotoGP, Joan Mir champion 2020

MotoGP, Joan Mir: “Ho soffiato il podio n°200 a Valentino Rossi”