dupasquier moto3

Moto3, paura per Jason Dupasquier. Il profilo del pilota svizzero

C'è attesa per sapere le condizioni di Jason Dupasquier, protagonista di un brutto incidente a Mugello. Un profilo del giovane pilota svizzero.

29 maggio 2021 - 15:05

C’è apprensione per quanto accaduto alla fine delle qualifiche Moto3 al Mugello. Un pauroso incidente alla Arrabbiata 2 che ha visti protagonisti Jason Dupasquier, Ayumu Sasaki e Jeremy Alcoba. Se gli ultimi due sono acciaccati ma complessivamente OK, così non si può dire del giovane svizzero, trasportato direttamente all’ospedale di Firenze per tutti i controlli del caso. Si attendono notizie più precise sulle sue condizioni, ma nel frattempo rivediamo chi è questo ragazzo, alla seconda stagione mondiale.

Questo giovane classe 2001 di Friborg i motori li ha nel sangue, essendo figlio dell’ex pilota motocross Philippe. La sua prima uscita in sella ad una moto avviene quindi quand’è molto piccolo, nel suo caso a cinque anni e su sterrato, passando solo più tardi alle corse stradali. Nel 2015 lo troviamo in ADAC Junior CUP, categoria in cui vince il titolo l’anno successivo. Nel 2017 si assicura la vittoria in North European Cup nella classe Moto3, parallelamente all’esordio sempre nella categoria Moto3 del CEV. È un pilota che troveremo al via anche in Red Bull Rookies Cup nel 2019, stagione che chiude con l’8° posto finale.

Il 2020 è stato il suo primo anno mondiale, disputato in sella alla KTM del team PrüstelGP. Non raggiunge mai la zona punti, il suo miglior risultato è un 17° posto ottenuto in occasione del GP di Francia. Quest’anno è nuovamente al via in Moto3, sempre con la stessa struttura, ed arrivano fin da subito i primi punti mondiali. Cinque gare finora disputate e tutte concluse sempre in top 15: spicca il 7° posto conquistato alla fine della tappa a Jerez, mentre il peggior risultato stagionale finora è il 13° posto a Le Mans.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile

moto3 sachsenring

Moto3, al Sachsenring un solo successo italiano con Dalla Porta

motogp morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Vorrei la positività di Valentino Rossi nei momenti difficili”