jaume masia moto3

Moto3 GP Doha, Prove 1: Zampata di Jaume Masiá, Foggia 2° a +0.5

Jaume Masiá è il migliore della prima sessione Moto3 del GP di Doha. Segue Dennis Foggia ad oltre mezzo secondo, terza piazza per Filip Salac.

2 aprile 2021 - 13:35

Jaume Masiá riparte da dove si era fermato. Dopo la vittoria di domenica scorsa, eccolo al comando della prima sessione Moto3 del Gran Premio di Doha. Il pilota Red Bull KTM Ajo piazza all’ultimo il tempo di riferimento, lasciando il secondo, Dennis Foggia, ad oltre mezzo secondo di ritardo. Terza piazza per Filip Salac, miglior rookie è Andi Farid Izdihar autore del 5° tempo. Secondo turno di giornata che sarà ben diverso, al via alle 17:10 ora italiana.

Temperature davvero alte per questa prima sessione Moto3: parliamo di 42° C nell’aria ed oltre 54° C sull’asfalto. Per i nostri colori, Foggia è regolarmente in pista, anche se ancora risente dell’incidente di domenica scorsa e di qualche conseguente fastidio ad una spalla. Proprio lui però, assieme agli spagnoli ed a Migno, si mette in evidenza fin dai primi minuti di questo turno. Tempi comunque piuttosto alti, anche rispetto alle FP1 disputate venerdì corso: ricordiamo il 2:05.809 stampato dal rookie Acosta come riferimento.

Ma è negli ultimi minuti che i tempi si abbassano, anche se solo uno migliora quanto fatto sette giorni fa. Parliamo del vincitore di domenica Jaume Masiá, che sul finale piazza un 2:05.3 staccando di oltre mezzo secondo il primo degli inseguitori, Dennis Foggia. Terza piazza per Filip Salac, in top ten provvisoria c’è anche Romano Fenati, autore del 9° tempo della sessione.

La classifica

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Razlan Razali e Johan Stigefelt

MotoGP, Razali-Yamaha verso la firma: Valentino Rossi guarda oltre

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Aleix Espargarò su Pecco Bagnaia: “Le regole sono regole”

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Brutti tempi per Valentino Rossi”