raul fernandez moto2

Moto2 Aragón, Prove 3: Raúl Fernández al top con una mano sola

Raúl Fernández al comando nelle FP3 ed in classifica combinata. Con una mano ancora non a posto... Seguono Gardner e Lowes, 5° Di Giannantonio.

11 settembre 2021 - 11:42

I due grandi protagonisti di questa stagione svettano anche nell’ultima sessione di libere. Ma stavolta davanti c’è Raúl Fernández: non si può certo dire che la sua mano destra sia perfettamente a posto, visto il recentissimo infortunio, ma non sembra contare troppo. Il rookie di KTM Ajo stampa il miglior crono in queste terze libere, che vale la vetta anche in classifica combinata. Ad un decimo c’è il leader Moto2 Remy Gardner, terza piazza per Sam Lowes, passano direttamente in Q2 anche i nostri Fabio Di Giannantonio, Marco Bezzecchi e Nicolò Bulega. Tutti gli orari del Gran Premio.

Prove libere 3 

Si riparte dal tempo di riferimento stampato da Remy Gardner nella prima giornata ad Aragón, ma non mancano presto alcuni incidenti. La prima scivolata è quella di Fabio Di Giannantonio, segue poco dopo la caduta del rookie Albert Arenas, che, come detto da Gino Borsoi a motogp.com, rimarrà in Aspar anche l’anno prossimo (oltre a confermare García-Guevara in Moto3 nel 2022). A terra anche Bendsneyder, mentre la classifica vede in vetta i ‘soliti noti’, ovvero Lowes, Bezzecchi, Augusto Fernández, il duo KTM Ajo. Di oggi anche l’annuncio del passaggio di Jorge Navarro nelle file di Pons Racing l’anno prossimo: dopo Aron Canet, Sito Pons completa così la sua nuova formazione 2022. Al comando in seguito passeranno i ragazzi di Aki Ajo, ma precisamente è il più acciaccato a brillare: Raúl Fernández infatti mette il suo sigillo davanti al leader Remy Gardner, terzo è Sam Lowes.

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

La classifica FP3/combinata 

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”