Ana Carrasco

WSSP 300 Portimao, Ana Carrasco li ha fregati anche stavolta

La piccola ma velocissima Ana Carrasco batte di nuovo i maschi: trionfo in gara 1 a Portimao e primo posto nel Mondiale. Oggi alle 16:15 ci riprova

9 agosto 2020 - 8:54

Ana Carrasco colpisce ancora. La 23enne spagnola ha vinto gara 1 del secondo appuntamento del Mondiale Supersport 300, la entry class della Superbike. Ha messo in riga 52 avversari maschi, e non è la prima volta: nel 2018 la piccola pilotessa di Murcia è stata la prima ragazza della storia a conquistare un titolo Mondiale di motociclismo, sempre nella stessa categoria. “Un giorno potremmo vederla correre in Superbike, se la cava bene con la mia Kawasaki” dice di  Ana il campione iridato Jonathan Rea. Lo scorso inverno la Carrasco ha avuto in premio la possibilità di compiere qualche giro sulla Superbike del numero uno. Qui il video.

Ana sempre in testa

A Portimao, due anni fa, Ana Carrasco vinse il Mondiale e anche questa volta non ha dato scampo. Ha guidato la corsa fin dall’inizio, facendosi trovare in testa quando – a quattro giri dalla fine – la corsa è stata fermata con bandiera rossa per la scivolata di Bruno Ieraci. Ha preceduto l’olandese Buis e il britannico Booth-Amos, ex della Moto3 Mondiale. Con questo successo Ana balza al comando della classifica iridata, con due punti di vantaggio sullo stesso Booth-Amos. Oggi alle 16:15 la rivincita, qui il programma TV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Chaz Davies può vincere anche con Go Eleven? (VIDEO)

Superbike: Ecco la bozza di calendario 2021, sarà un Mondiale tutto europeo?

Superbike, Chaz Davies

Superbike, UFFICIALE Chaz Davies resta in Ducati con Go Eleven