Superbike 2020, Kawasaki boys

Superbike 2020: Jonathan Rea con Alex Lowes coppia ad alta tensione

Kawasaki annuncia l'arrivo del gemello da corsa a fianco del Cannibale. La coppia funzionerà? Qualche conto in sospeso c'è: guardate il video...

11 ottobre 2019 - 19:10

La Kawasaki ha annunciato l’arrivo di Alex Lowes come nuovo compagno di Jonathan Rea. Ricordate l’ultima curva di Jerez? Qui il video dell’episodio. Era l’ultimo giro e un Jonathan Rea assetato di punti per resistere all’arrembaggio di Alvaro Bautista, si era fatto largo senza tanti complimenti, mandando Alex Lowes per le terre e beccandosi una doppia penalità.

INCROCI PERICOLOSI

La nuova coppia funzionerà? Il Cannibale, da quando è salito sulla Ninja cinque anni fa, si è mangiato tutti i compagni. Tom Sykes ha resistito tre stagioni, ma dopo aver collezionato sconfitte a ripetizione, ha preferito cambiare aria in BMW. Leon Haslam, arrivato coi galloni di campione britannico, ha resistito pochi mesi. E’ salito sul podio solo una volta, in Australia. Adesso tocca ad Alex Lowes, in arrivo dalla Yamaha. Quanto resisterà? Prima del responso del cronomentro, andrà però verificata la stabilità della convivenza. Perchè i due britannici spesso sono stati nemici in pista.

PRIMO CONFRONTO AD ARAGON

La nuova coppia avrà il suo battesimo il 13 novembre a Jerez, nella prima tappa dei test invernali della Superbike 2020. Sarà interessante verificare se e quanto ha guadagnato AL22 nel cambio da Yamaha e Kawasaki. E soprattutto, se riuscirà a non soffrire troppo la vicinanza del pilota più vincente della storia Superbike. Ricordiamo che Lowes ha vinto una sola volta, a Brno 2018. Quando Jonathan Rea (83 trionfi) era caduto dopo un discusso contatto con Tom Sykes. Incroci pericolosi in casa Kawasaki.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese a piedi “Magari vado in Endurance”

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”