Superbike, Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes velocissimo a Jerez “La BMW M è incredibile”

Prima uscita eccellente per la BMW M a Jerez. La prossima settimana il confronto diretto con le avversarie Superbike a Barcellona

25 marzo 2021 - 9:05

La nuova BMW M1000RR diventerà una minaccia per la Kawasaki attuale regina Superbike? Tom Sykes, Michael van der Mark e il “satellite” Jonas Folger hanno concluso la tre giorni di test a Jerez, prima uscita in assoluto per la nuova ipersportiva tedesca. Con gomma da qualifica il britannico avrebbe girato in 1’38”,  una prestazione coi fiocchi, per quello che vale. Le condizioni meteo in Andalusia erano perfette e sappiamo tutti quando Tom Sykes sia superlativo quando c’è da sparare il giro tutto o niente. Tanto per offrire un dato di confronto recente, settimana scorsa sempre a Jerez Alex Lowes con la Kawasaki ha fatto 1’38″9. La prossima settimana tutte le squadre si ritroveranno a Barcellona (31 marzo-1 aprile) e, in presenza di cronometraggio ufficiale, sarà la prima concreta verifica dei valori in campo.

La M può diventare l’anti Kawasaki?

Con la nuova serie M gli ingegneri tedeschi sono convinti di aver colmato le lacune lamentate dalla precedente S. Il motore adesso è più potente e la nuova aerodinamica, con le alette, è stata disegnata non solo per migliore la velocità massima, ma anche la stabilità del veicolo. Cioè stressare meno gli pneumatici, che nelle due stagioni precedenti è stato il tallone d’Achille per Tom Sykes. Il britannico varie volte è stato velocissimo sul giro secco, centrando anche la Superpole a Donington 2019 e Phillip Island 2020. Ma in gara ha brillato solo quando ha trovato piste e condizioni meteo poco probanti per gli pneumatici. Il bilancio dei due anni in BMW riporta quattro piazzamenti sul podio, tutti nel 2019, con miglior piazzamento finale l’ottavo, sempre due anni fa. Un pò poco per lo stesso pilota che con la Kawasaki si giocava i mondialli contro Jonathan Rea.

“C’è un potenziale da sfruttare”

Tom Sykes non guidava dal lunedi successivo l’ultimo round 2019 all’Estoril, lo scorso ottobre. In quella circostanza aveva avuto modo di prendere confidenza con BMW vecchia serie, aggiornata con alcune parti della M. “Abbiamo fatto bene a saltare le uscite precedenti, i ragazzi sono rimasti a casa allestendo le nuove moto che sono già a buon punto di preparazione” ha commentato Tom Sykes. “E’ stata una prima uscita molto produttiva, tutto ha funzionato come mi aspettavo. Questo progetto ha molto potenziale, e non vedo l’ora di confrontarmi con gli altri top rider Superbike, fra qualche giorno.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: la nuova grafica del 54 + 1

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: le prime richieste per Ducati

Superbike Supersport MV Agusta

Superbike, la nuova F3 800RR farà sognare MV in Supersport?