Superbike, Alex Lowes

Superbike, Alex Lowes torna sulla Kawasaki e gira più forte delle Honda

Alex Lowes riprende il lavoro con la Kawasaki dopo l'infortunio in allenamento che lo ha tenuto fermo due mesi. A Jerez è andato più forte di Alvaro Bautista e Leon Haslam

21 marzo 2021 - 9:12

Alex Lowes è tornato sulla Kawasaki Superbike che non provava da novembre scorso e a Jerez ha girato più forte delle Honda HRC in pista con Alvaro Bautista e Leon Haslam. Nella due giorni andalusa non era disponibile il cronometraggio ma a rivelare i tempi è stato Marcel Duinker, capo tecnico di Alex Lowes. “Uno degli obiettivi di questo test era verificare le condizioni del pilota dopo l’infortunio (in allenamento, ndr) e abbiamo constatato che ha recuperato al 99%” ha spiegato l’olandese. “Ci hanno molto sorpreso i riscontri cronometrici: con la gomma da gara ha fatto 1’39″6, con la qualifica 1’38″9 risultando il più veloce in pista.”

Ancora sei giorni di test

Ovviamente si tratta di indicazioni senza gran valore, perchè nei test le squadre svolgono attività differenti. Ma la prossima tappa a Barcellona (31 marzo e 1 aprile) tutte i teams si ritroveranno di fronte per la prima volta e sarà dunque l’occasione per avere un’idea più precisa dei valori in campo. Non sarà un verdetto definitivo, perchè il via del Mondiale (se tutto va bene…) sarà il 22-23 maggio ad Aragon, e dopo Barcellona ci saranno ulteriori quattro giornate di collaudo disponibili. Ricordiamo che da questa stagione i test sono limitati, cioè ciascun pilota non può scendere in pista per più di dieci giornate. E’ il motivo per cui la Kawasaki è tornata a Jerez con il solo Alex Lowes, lasciando a casa Jonathan Rea che in Andalusia aveva già fatto tappa il mese scorso.

La Kawasaki fa paura 

I tecnici di Akashi hanno lasciato Jerez con un sorriso largo così stampato sulla faccia. La nuova Ninja  con modifiche d’aerodinamica ma soprattutto un motore più potente, fila come un treno. Jonathan Rea ne parla benissimo e anche Alex Lowes, per quel poco che ha girato quest’inverno, si sta trovando a meraviglia. Con un pilota fermo da quattro mesi e non ancora al meglio per l’infortunio alla spalla la Kawasaki è già più veloce della Honda CBR-RR. Per quello che vale, è un dato che fa riflettere…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike, UFFICIALE il nuovo calendario: torna Estoril

Honda CBR1000RR Fireblade

Superbike retrospective: Honda CBR 1000 RR Fireblade, prima parte L’eredità di James Toseland

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike, Adesso Garrett Gerloff è l’uomo di punta Yamaha