Superbike, Toprak

Superbike Portimao, Toprak si prende anche FP3 Yamaha velocissime

Yamaha velocissime anche nella FP3, con Toprak Razgatlioglu a guidare il gruppo. Jonathan Rea Re di Portimao ha trovato pane per i suoi denti?

8 agosto 2020 - 10:24

Toprak Razgatlioglu, primatista del venerdi, è stato il più veloce anche nella terza sessione di prove della Superbike a Portimao. E’ super Yamaha: dietro al turco infatti è piombata l’altra R1 di Michael van der Mark. Nel suo giardino di casa (nove vittorie) Jonathan Rea ha trovato pane per i suoi denti: il Cannibale ha chiuso i venti minuti disponibili con il terzo crono, in ritardo di 212 millesimi rispetto allo scatenato turco. La Ducati per adesso non dà l’impressione di poter rispondere, Scott Redding è di nuovo quinto (come nella combinata di venerdi) anche se il divario è ridotto, appena tre decimi. Alle 12 italiane la Superpole che definirà lo schieramento di gara 1, il via alle 15. Qui il programma delle dirette tv.

Scott Redding in recupero?

Toprak e Rea hanno fatto una sosta ai box, per cui il passo gara è difficilmente valutabile. Buona mini simulazione invece per Scott Redding che ha fatto un’uscita da sette giri, con giro veloce in 1’41″962, al sesto passaggio. Sembra messo bene anche Loris Baz, quarto tempo: non si è mai fermato, compiendo 11 tornate, la migliore in 1’41″935, quarta prestazione della sessione. Il pronostico è quanto mai incerto: Rea qui dentro è una certezza, è da vedere fra gli altri (Toprak, Baz e Redding) chi avrà la consistenza di prestazione per provare a battere il campione del mondo.

I riferimenti dei test e i record 

Nei test di gennaio, con tutti i team ufficiali in pista, il più veloce era stato Toprak Razgatlioglu 1’41″179,  in 1’40″804, con gomma soffice. Lo stesso turco della Yamaha è svettato anche nella combinata del venerdi, con miglior giro in 1’42″103. I primato di Portimao: Superpole  1’40″372 segnato Jonathan Rea nel 2019. Su questo tracciato Rea è partito tre volte al palo, anche con la Honda, nel lontano 2011. Il record ufficiale, cioè in gara, è 1’41″272 che Jonathan Rea ha stabilito durante la Superpole Race del 2019. Rispetto allo scorso anno l’asfalto è molto rovinato.

Foto: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Eugene Laverty

Superbike: Ecco Eugene Laverty e Jonas Folger, due assi per la BMW

Raffele De Rosa

Supersport: Raffaele De Rosa punta sulla Kawasaki Orelac

MotoGP, bandiera rossa

Pannelli luminosi obbligatori in MotoGP, Superbike ed Endurance