Superbike Phillip Island, prove 3: Leon Camier non correrà

Scott Redding velocissimo anche in FP3, Jonathan Rea terzo dietro van der Mark. La Ducati Barni resterà ferma: Camier non può correre

29 febbraio 2020 - 0:33

Scott Redding, ancora lui. Il ducatista ha firmato il miglior tempo anche nella terza e conclusiva sessione di prove, 20 minuti disponibili per completare la preparazione in vista di gara 1. L’apertura del Mondiale 2020 è in programma alle 15 locali, le 05 in Italia. Redding ha girato in 1’29″896, finora miglior prestazione del week end. E’ stato un lampo solitario, in precedenza il ducatista non era sembrato così veloce. Ma anche le sessioni precedenti erano andate così, per cui la domanda resta in sospeso: Scott Redding avrà il passo gara per resistere a Jonathan Rea, oggi autore del terzo tempo? In questa sessione, disputata sotto un cielo plumbeo, è andato fortissimo anche Michael van der Mark, pilota Yamaha autore del secondo crono.

LEON CAMIER GETTA LA SPUGNA

La Ducati V4 4 del team Barni resterà sconsolatamente ferma in questo week end australiano. Leon Camier infatti è stato dichiarato “unfit”, cioè soffre ancora di problemi alla spalla infortunata prima a Imola (maggio 2019) che nei test di Aragon, lo scorso novembre. L’intervento chirurgico compiuto alla vigilia di Natale, per la ricostruzione dei tendini, è andato bene, ma il britannico non è ancora in grado di guidare al limite. Fortemente a rischio anche la presenza nel successivo nel round in Qatar, fra due settimane. Il team Barni Ducati nei test di Jerez e Portimao aveva fatto girare Sandro Cortese, ma Camier si era ripreso il posto sostenendo di essere guarito. Nel frattempo Cortese si è accasato con Pedercini Kawasaki.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: “Correre il Mondiale a porte chiuse per noi è insostenibile”

Superbike Compleanno, Lucchinelli

Buon 32° compleanno Mondiale Superbike: che tempi, quei tempi!

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”