Superbike, Toprak

Superbike Navarra, prove 2: Toprak svetta nel caldo, Redding stop

Sull'asfalto bollente di Navarra brilla Toprak Razgatliglu. Il pilota Yamaha ha girato in 1'38"134 precedendo Scott Redding fermato all'ultimo tentativo da ..mancanza di benzina

20 agosto 2021 - 15:49

Sull’asfalto bollente della Superbike a Navarra è stato Toprak Razgatliglu a brillare. Il pilota Yamaha ha girato in 1’38″134 precedendo Scott Redding fermato all’ultimo tentativo dallo stop della sua Ducati.  Il britannico, che nel dopo prove ha spiegato che è finita la benzina,  aveva un intermedio da prima posizione. Jonathan Rea ha lavorato in funzione della gara, restando in pista con gomme molto usurate: settimo crono.

Michael Rinaldi che salto 

Al mattino, con 29 °C d’asfalto, Jonathan Rea aveva segnato 1’37″629, quindi è il nordirlandese della Kawasaki a chiudere al comando la combinata del venerdi. Sulla pista molto più calda uno dei pochi a migliorarsi è stato Michael Rinaldi, balzato al terzo posto di sessione, limando un decimo al tempo del mattino. Jonathan Rea ha fatto tre uscite, proseguendo il lavoro di sviluppo che Kawasaki aveva cominciato nei giorni scorsi nei test al Montmelò: avrà trovato il bandolo della matassa? Intanto ha chiuso la FP in coda a Locatelli, Gerloff e Davies, distante mezzo secondo da Toprak.

Il passo di Toprak e Redding. E Rea?

Gli inseguitori di Rea hanno compiuto una simulazione di gara sulla distanza di 14 giri, entrambi: qui le tornate da percorrere saranno 23. Toprak ha tenuto un ritmo sul 1’38″5, più o meno simile il passo di  Redding. Il fuoriclasse Kawasaki invece non è mai rimasto in pista per più di cinque passaggi, quindi non è dato sapere quale sarà il ritmo che potrà tenere con la pista calda: al pomeriggio asfalto a 45 °C, 16 °C in più rispetto al mattino.

Gerloff atterraggio senza paracadute

Il texano è andato molto forte, quarto nella sessione mattino, e anche al pomeriggio si è dato molto da fare. Ad un quarto d’ora dalla fine però è volato via alla curva quattro, la stessa dove in precedenza aveva sciorinato gran derapate,  su entrambe le ruote. Gerloff ha perso un pò di tempo per aspettare il recupero della R1,  dovendo rinunciare alla  verificare del comportamento di assetto e gomme nelle stesse condizioni ambientali delle gare lunghe. Qui il caldo sarà un fattore di grande rilievo: 23 giri in questa fornace, con quindici curve di cui sette da prima marca, saranno in inferno.

Mondiale in bilico, gli appuntamenti di sabato

Sabato 21 agosto il programma del round sette entra nel vivo con la Superpole e gara 1. Da percorrere 23 giri, pari a 90,459 km. Qui gli orari TV e delle dirette streaming. Nel Mondiale Jonathan Rea guida con tre punti di vantaggio su Toprak Razgatlioglu e cinquanta su Scott Redding. Intanto ribolle il mercato piloti: nel 2022 Redding correrà con la BMW adesso si attende l’annuncio ufficiale del ritorno di Alvaro Bautista in Aruba.it Ducati. Potrebbe essere questione di poco.

Molto più che un massaggio

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike, la quiete prima della tempesta tra Rea e Razgatlioglu?

Superbike

Superbike, Yamaha celebra il 60° anniversario con una livrea speciale

Superbike, Scott Redding

Superbike: Scott Redding teme il Montmelò “Non è in cima alla lista”