Superbike

Il baby Vickers sogna nel British Superbike a Cadwell Park

Il 22enne Ryan Vickers comanda le prove del venerdì del British Superbike a Cadwell Park: dopo diversi episodi sfortunati è arrivato il suo momento?

20 agosto 2021 - 17:08

Un ventiduenne, relativamente già con una buona esperienza di Superbike, comanda il venerdì di prove del BSB sul celebre tracciato di Cadwell Park. Questo il verdetto espresso dalle seconde libere disputatesi al Mountain con Ryan Vickers, dal 2019 presenza fissa della serie con il Lee Hardy Racing, autore del miglior riferimento cronometrico di 1’25″816 a precedere il capo-classifica di campionato Jason O’Halloran (McAMS Yamaha) ed un grande interprete del Mountain come Peter Hickman (FHO Racing BMW). Una prestazione che non sorprende, considerando l’ottimo livello di competitività mostrato nell’ultimo periodo da Vickers, anche se per lui è decisamente arrivato il momento di concretizzare.

DALLA STOCK 600 AL BSB

La storia di Ryan Vickers è un po’ particolare. Conquistato con un bottino di 10 vittorie in 12 gare (comprensivi di 2 zero) il titolo britannico Superstock 600 2018, per la stagione successiva letteralmente Lee Hardy lo catapultò nel British Superbike. Da una 600 Stock alla Kawasaki 1000, oltretutto ereditando squadra e moto da un nome d’attualità nella giornata odierna come Jake Dixon. Un’eredità pesante, ma con l’imposizione di correre senza pressioni, iniziando un percorso pluriennale definito per lui dalla squadra che veste i colori della RAF. Un primo anno per prendere le misure, il secondo per accrescere il proprio livello di competitività, il terzo per puntare al risultato.

ALTI E BASSI

Un programma di crescita, in termini di performance, che ha sortito gli effetti sperati. Oggi Ryan Vickers, pur sempre un classe 1999, lotta ai vertici del BSB, anche se finora non ha inciso in termini di risultati. Per errori propri (vedi caduta in Gara 2 a Thruxton con il podio nel mirino) o, banalmente, per circostanze sfortunate. Basti pensare a domenica scorsa a Donington Park quando, terzo in griglia, si ritrovò costretto a rimontare dal fondo dello schieramento per un inconveniente tecnico antecedente lo start. Grazie anche ad una Safety Car, riagganciò il plotoncino di testa, mancando il podio “sul campo” per pochi millesimi, per 2″ e spiccioli in seguito ad una penalità comminatagli dalla direzione gara per sorpasso sotto regime di bandiere gialle.

LA VOLTA BUONA?

Pronti-via, il baby originario proprio della contea Norfolk ha primeggiato nelle FP2 sulla sua pista di casa rappresentata da Cadwell Park, interpretando al meglio un layout unico nel suo genere. Un bel modo di presentarsi alle qualifiche e Gara 1 in programma domani, dove ci saranno una vasta schiera di agguerriti avversari. Dai già menzionati O’Halloran e Hickman passando per Bridewell, Iddon, i fratelli Irwin, Jackson, Ray ed il “King of the Mountain” Brookes a completare la top-10. Tra i 12 amessi di diritto al decisivo Q2 delle qualifiche ufficiali figurano anche Rory Skinner e Dan Linfoot, non due attesi protagonisti come Tarran Mackenzie (15°) e Xavi Forés (17°). Il primo si è complicato la vita con una caduta appena montata gomma nuova al Mountain, mentre lo spagnolo sconta un problema tecnico alla propria BMW M 1000 RR nei minuti iniziali della sessione.

2021 BENNETTS BRITISH SUPERBIKE

Cadwell Park, Classifica Prove Libere 1 + 2 *

1- Ryan Vickers – RAF Regular & Reserve Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 1’25.816

2- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.312

3- Peter Hickman – FHO Racing BMW – BMW M 1000 RR – + 0.515

4- Tommy Bridewell – Oxford Products Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.665

5- Christian Iddon – VisionTrack Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.844

6- Andrew Irwin – SYNETIQ BMW Motorrad – BMW M 1000 RR – + 0.867

7- Glenn Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 0.929

8- Lee Jackson – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.960

9- Bradley Ray – RICH Energy OMG Racing – BMW M 1000 RR – + 0.996

10- Josh Brookes – VisionTrack Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 1.028

11- Rory Skinner – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.167

12- Dan Linfoot – TAG Racing Honda – Honda CBR 1000RR-R – + 1.316

13- Gino Rea – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.505

14- Takumi Takahashi – Honda Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 1.617

15- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.765

16- Tim Neave – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.948

17- Xavi Forés – FHO Racing BMW – BMW M 1000 RR – + 2.153

18- Storm Stacey – Team LKQ Euro Parts Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 2.156

19- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 2.196

20- Joe Francis – iForce Lloyd & Jones BMW – BMW M 1000 RR – + 2.210

21- Ryo Mizuno – Honda Racing – Honda CBR 1000RR-R – + 2.226

22- Bjorn Estment – Powerslide/Catfoss Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.826

23- Joe Sheldon Shaw – Rapid CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 3.550

24- Luke Hopkins – Black Onyx Security – Honda CBR 1000RR-R – + 3.813

25- Brian McCormack – Roadhouse Macau by FHO Racing – BMW M 1000 RR – + 5.320

26- James Hillier – RICH Energy OMG Racing – BMW M 1000 RR – + 6.069

27- Joey Thompson – NP Motorcycles – BMW S 1000 RR – + 7.428

* I primi 12 ammessi direttamente al Q2

Su Corsedimoto.com in esclusiva web per la stagione 2021 gli highlights di tutte le gare del British Superbike, spazio TV in prima serata su Sky Sport MotoGP HD: l’annuncio ufficiale con tutti i dettagli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Michael Dunlop

Michael Dunlop con Buildbase Suzuki nel BSB ad Oulton Park

Superbike

O’Halloran vince Gara 3, sarà uno Showdown del British Superbike pazzesco

Superbike

Impresa di Mackenzie: da unfit alla vittoria nel British Superbike