Superbike, Scott Redding

Superbike-MotoGP Ducati: Scott Redding frena Chaz Davies

La stagione Superbike 2021 inizia con un 4° posto per Scott Redding ad Aragon. Ottimista sul progetto Ducati: "Scambio di informazioni con il team MotoGP".

22 maggio 2021 - 19:15

Il Mondiale Superbike 2021 inizia con un 4° posto per Scott Redding, a 4,2 secondi dal vincitore Jonathan Rea. Scattato dalla seconda casella non è mai riuscito a insidiare il gruppetto di testa in maniera seria. In Gara 1 ha dovuto fare i conti con qualche problema alle gomme di troppo, ma ha mancato il terzo gradino del podio per soli due decimi di secondo. “Penso che la Kawasaki avesse un grip migliore di noi, soprattutto nei primi tre, quattro, cinque giri. Quindi non ho potuto fare nulla“, ha detto il pilota del team Ducati. “Soffrivo di slittamento e non riuscivo a frenare la moto. Il feeling con la ruota posteriore era davvero pessimo, in seguito ho avuto problemi con la gomma anteriore“.

Nel finale sembrava avesse ritrovato il ritmo, ma Scott Redding smentisce le impressioni. Nonostante il sorpasso sull’ex compagno di box Chaz Davies, le gomme erano praticamente esaurite. “In TV poteva sembrare che con un altro giro sarei salito sul podio. Ma la mia gomma era così distrutta. Non ho mai avuto problemi del genere con le gomme Pirelli, era quasi come stare su una gomma intermedia. Non è stato divertente e la gara non mi è piaciuta“. D’altronde nessuna Panigale è salita sul podio ad Aragon, anche se siamo solo in gara-1 e i primi bilanci andranno fatti domenica sera.

Massima collaborazione nel Reparto Corse

Domani sarà un’intensa domenica di Superbike, Scott Redding avrà due altre occasioni di riscatto, con la Superpole Race e Gara-2. Qualcosa potrà cambiare se le condizioni climatiche saranno più fresche. “Venerdì sono rimasto sorpreso di come la moto funzionasse bene in queste condizioni. Sabato nelle FP3 mi sono sentito benissimo, ho pensato: questa è la mia moto. Purtroppo il tempo è cambiato prima della gara ed è stato un problema per noi. Per vincere il campionato dobbiamo essere più costanti“.

Al termine del sabato di Aragon Chaz Davies ha chiesto più impegno da parte di Ducati. Secondo il gallese la casa emiliana avrebbe puntato sulla MotoGP trascurando lo sviluppo della Panigale V4R nel corso dell’ultimo inverno. Scott Redding non si sbilancia, anzi. Si ritiene soddisfatto del pacchetto tecnico a sua disposizione. “C’è sicuramente uno scambio per far avanzare la moto“, spiega il britannico, riferendosi al lavoro di Michele Pirro. “Il collaudatore guida la MotoGP e la superbike. Lavorano nella stessa direzione, a vantaggio di entrambi. Ma le gomme e i freni sono diversi e questo gioca un ruolo importante nel pacchetto“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp misano

MotoGP, due giorni di test a Misano tra presente e stagione 2022

MotoGP, Claudio Domenicali

MotoGP, boss Ducati: “L’eredità di Valentino Rossi è pesante”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: “Contatti con Johnny Rea? Nessun problema”