Supersport Aragon

Supersport, Gara 1 Aragon: Odendaal beffa Aegerter, disastro Tuuli

La Supersport non delude ed è piena di emozioni: Tuuli falcia Cluzel, che vede gli spettri del 2020. Ringrazia Odendaal che conquista la prima vittoria.

22 maggio 2021 - 18:46

Il mondiale Supersport non ha tradito le attese e regalato una bellissima Gara 1 ad Aragon, ricca di colpi di scena. Come in Superbike, anno nuovo, vita vecchia: a vincere è ancora il team Evan Bros con il primo acuto di Steven Odendaal, grazie anche al disastro commesso da uno dei grandi favoriti Niki Tuuli.

Tuuli, inizio turbolento

Il finlandese di MV Agusta non ha avuto un avvio felice e si è scontrato anche con lo stesso Odendaal finendo lungo, ma giro dopo giro era riuscito a ricostruire la propria gara fino ad arrivare a tallonare il leader Jules Cluzel con un sorpasso apparentemente maturo e soltanto da effettuare quando la gara aveva da poco superato la sua metà.

Jules Cluzel: déjà vu di un anno fa

Il numero 16 di GMT94 Yamaha ha rivisto gli spettri dello scorso anno, quando Raffaele De Rosa, sempre su MV, lo aveva falciato in curva 1. La dinamica è stata simile, anche se in una curva differente (12, ndr). Tuuli ha toccato con la sua gomma anteriore il posteriore di Cluzel ed è volato in aria: nessuna conseguenza per Jules, mentre Niki è stato portato al centro medico.

Odendaal beffa Aegerter

Ne approfittano così Steven Odendaal Dominique Aegerter che ingaggiano una battaglia fino alla bandiera a scacchi staccando progressivamente Philipp Oettl, terzo al traguardo. La disputa tra il sudafricano e lo svizzero va invece a vantaggio del primo: decisivo è il rettilineo prima del traguardo dove Odendaal supera senza problemi Aegerter e si invola verso una vittoria insperata.

Grande esordio di Bernardi, bene Gonzalez

Appena fuori dal podio troviamo invece un grande Luca Bernardi all’esordio a precedere Manuel Gonzalez;  il centauro di Yamaha ParkinGo Team è stato autore di una bella rimonta insieme al pilota italiano di CM Racing. Entrambi hanno beffato sul finale Federico Caricasulo, 6° al traguardo, che precede Soomer Bergman.

Herrera 1° del WorldSSP Challenge Rider

Top 10 per Raffaele De Rosa, così come Can Oncu. Gli ultimi a punti sono Maria Herrera che chiude davanti a Kevin Manfredi conquistando anche la prima posizione nel WorldSSP Challenge Rider proprio davanti a Manfredi. 14° piazza al rientro per Michel Fabrizio a precedere Hendra Pratama.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Loris Baz, Ducati

MotoAmerica, La Ducati in fumo spegne il sogno di Loris Baz

ana carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della ‘guerriera rosa’. “Una gara pazza!”

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike: Fate largo a Michael Rinaldi, il pilota operaio