Superbike, Toprak

Superbike Most, Gara 1: Toprak vince di forza, Rea cade due volte!

Strepitosa battaglia nella prima manche della Superbike a Most: Rea sbaglia due volte, Toprak piega Redding all'ultima curva. Mondiale riapertissimo

7 agosto 2021 - 14:37

Strepitosa battaglia nella prima manche della Superbike a Most: Rea sbaglia due volte, Toprak piega Redding all’ultima curva. Mondiale riapertissimo, era difficile ipotizzare una gara 1 così adrenalinica. Il dato più eclatante è ovviamente la doppia scivolata di Jonathan Rea: il pilota che cadeva una volta ogni tre anni, nelle ultime cinque manche ha fatto tre voli. Significa due cose: la Kawasaki è in difficoltà tecnica (Alex Lowes è sparito…), gli avversari hanno alzato esponenzialmente il livello rispetto alle passate stagioni. Il progresso tecnico Yamaha ha acceso il talento di Toprak Razgatlioglu: gli lasci un centimetro, e lui si infila. Chiedere a Scott Redding, per informazioni…

Toprak non molla mai, Redding attacca 

Toprak non ha avuto grande rispetto, mi ha attaccato due volte in curve molto pericolose, se non avessi mollato saremmo caduti entrambi“. Redding ha commentato così il duello rusticano nell’ultimo mezzo giro. “Se vuoi correre così, fallo”. Il britannico si è lamentato dell’eccessiva aggressività del turco, che però è stato molto deciso, ma non ha fatto chissà quale manovra sporca. Redding dovrà prenderne atto, l’avversario non fa assolutamente sconti. Peccato che nel mezzo sia mancato Jonathan Rea. Gara 1 di Most ha pareggiato i conti con la precedente sfida di Assen: Toprak ha recuperato in un colpo solo il break che Rea aveva fatto causa caduta del turco per contatto alla prima curva con Gerloff. I due sfidanti sono divisi dagli stessi dodici punti di prima. Fantastico.

Redding passo avanti: -61 punti 

La quarta vittoria stagione di Toprak (sono nove in carriera) ha impedito a Scott Redding di fare un salto che  avrebbe riavvicinato la Ducati ancora di più alla vetta, sfruttando il passo falso del leader. Ma 61 punti, in un mondiale così tirato, non sembrano una sentenza, anzi. Continua intanto il momento magico di Andrea Locatelli, che sale sul podio per la seconda volta di fila, dopo Assen: la Yamaha non è più solo Toprak. Il bergamasco ha risolto il confronto nazionale con Michael Rinaldi, a sua volta incalzato da Axel Bassani, qui di nuovo efficacissimo con la Ducati privata. Garrett Gerloff si è dovuto accontentare del sesto posto. Fra le moltissime scivolate anche quelle di Chaz Davies e Alex Lowes.

Domenica nuova opportunità 

Il round che segna il giro di boa del Mondiale andrà in archivio domenica con  due sfide mozzafiato: la sprint al mattino e gara 2. Ricordiamo che per evitare concomitanza con la MotoGP l’orario di partenza è stato posticipato, qui gli orari delle dirette TV e streaming. Le distanza da coprire: 10 giri nella Superpole Race, che definisce anche le prime tre file dello schieramento della corsa finale, e giri 22 in gara 2.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

walterguzzi
17:00, 7 agosto 2021

ma i missili bmw che fine hanno fatto

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: Vierge-HRC lascia Sykes, Davies e Laverty senza scampo

Supersport

Supersport, Stefano Manzi con GMT94 per il round di Jerez

Superbike Bulega

Superbike, Aruba sbarca nella Supersport con Bulega.. e Bayliss?