Leon Camier

Superbike: Leon Camier di nuovo operato, salta i test a gennaio

Il pilota britannico finisce di nuovo sotto i ferri. Ora Barni Ducati dovrà trovare un sostituto per i test di gennaio. Le ombre sul debutto 2020

27 dicembre 2019 - 14:02

Leon Camier è finito di nuovo in sala operatoria per sistemare la spalla sinistra lesionata nell’incidente occorsogli durante i test di Aragon, a metà novembre scorso. Il pilota britannico del team Barni Ducati salterà i prossimi collaudi previsti dal 22 al 27 gennaio a Jerez e Portimao. Se tutto andrà bene, sarà pronto per l’apertura del Mondiale Superbike a Phillip Island, il 29 febbraio. Ma, nella migliore delle ipotesi, sbercherà in Australia con pochissimi giri all’attivo sulla Ducati V4 R della formazione bergamasca.

IL CALVARIO CONTINUA

Leon Camier non ha pace. A maggio scorso, nella Superpole di Imola, si era fratturato la spalla sinistra, infortunio dal quale si era ripreso soltanto dopo essersi sottoposto a inizio luglio ad un intervento per la ricostruzione dei tendini. Era rientrato nel Mondiale, con la Honda, a fine a settembre. Alla prima uscita con la Ducati Barni si è rifatto male alla stessa spalla. Sembrava una cosa da poco, invece anche stavolta – dopo aver atteso vanamente che la lesione guarisse da sola – il 24 dicembre è finito sotto i ferri del professor Fernando Santana, a Barcellona.

E ADESSO CHI LO SOSTITUIRA’?

Leon Camier ha già saltato i test di Jerez, a fine novembre. In quella occasione Ducati Corse aveva prestato al team Barni il tester Michele Pirro, che però difficilmente sarà disponibile per la prossima doppia uscita spagnola. I collaudi con la GP20 incombono, ad inizio febbraio la MotoGP torna in pista in Malesia e pare difficile che Michele stavolta avrà via libera. Quindi per Marco Bernabò, titolare della formazione bergamasca, si presenta un doppio problema: trovare un sostituto per i test e, soprattutto, ipotizzare un piano B. Nell’ipotesi, tutt’altro che remota, che Leon Camier non sia pronto per la partenza del Mondiale…

1 commento

marcogurrier_911
16:32, 27 dicembre 2019

Mi dispiace perché è un pilota fortissimo che ha raccolto molto meno di ciò che meritava.
Allo stesso modo, credo che Pirro meriti una chance mondiale full time.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea

Superbike Test Jerez: Jonathan Rea “I tempi sul bagnato contano zero”

Alvaro Bautista, Superbike

Superbike: Alvaro Bautista “A spingermi in Honda è stato Marc Marquez”

Alvaro Bautista e Leon Haslam nei test Superbike

Superbike Video: Alvaro Bautista e Leon Haslam in azione a Jerez