SBK, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Un errore pagato a caro prezzo”

Jonathan Rea commette un errore in gara-2 a Donington e perde la testa della classifica Superbike. Week-end agrodolce per il campione della Kawasaki.

4 luglio 2021 - 20:35

Per la prima volta in questa stagione Superbike Jonathan Rea cade e mette a referto zero punti. Un colpo per la classifica, dove cede la leadership al vincitore Toprak Razgatlioglu. Il pilota turco gli ha messo pressione sin dai primi giri spingendolo all’errore. “Ho trovato il mio limite e ho pagato un prezzo alto“. Il week-end di Donington si chiude con un secondo posto in gara-1, vittoria nella Superpole Race (la 104° della serie), una caduta nel secondo round.

Il sei volte iridato ha ripreso la sua Kawasaki nella ghiaia, l’ha rialzata ed ha proseguito fino alla bandiera a scacchi. Senza riuscire a strappare nessun punto. “Una domenica agrodolce. Nella gara della Superpole mi sentivo stressato, perché alcuni usavano gomme da pioggia e noi le intermedie. E dopo il giro di riscaldamento, sapevo che le slick sarebbero state la scelta migliore, quasi l’intero circuito era asciutto. Ma è andata bene, sono riuscito a prendere un vantaggio e a vincere“.

Una caduta pesante

Dopo i problemi riscontrati nel primo match, Jonathan Rea e i suoi uomini hanno cambiato il setting della ZX-10RR e anche scelta di gomma: per la prima volta è partito nella gara lunga con la SCX, la più soffice e scelta preferita da Toprak.  La domenica di Superbike si è aperta con una vittoria, ma al pomeriggio un errore  ha rovinato tutto. “Quando Toprak mi ha passato, ho perso un po’ di tempo e poi ho commesso un altro errore alla chicane, ma sono tornato su di lui velocemente e con relativa facilità. Quindi ho pensato che sarebbe stato il mio giorno“, ha aggiunto il 34enne nordirlandese. “L’ho seguito per un po’ e poi ha sbagliato, permettendomi di superarlo. Ho continuato a mantenere il mio ritmo e il buon feeling. Al giro successivo ho preso un dosso e la ruota anteriore è andata per conto suo”.

La classifica Superbike mostra un nuovo avversario nella corsa al Mondiale. La sfida a due con Scott Redding si allarga ad una triade che comprende anche Razgatlioglu. “Ho commesso un errore e ho dovuto rinunciare alla leadership. Ora è chiaro anche chi lotterà per il titolo quest’anno“, ha concluso Jonathan Rea. “Toprak stava vivendo la sua giornata e stava facendo un ottimo lavoro. Ora devo sfruttare al meglio le mie possibilità“. La prossima si corre ad Assen, terreno ideale per la rivincita. La battaglia è appena all’inizio.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Baz

Superbike: Baz torna con Go Eleven al posto dell’infortunato Davies

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: “Contatti con Johnny Rea? Nessun problema”

Superbike

Superbike: grave trauma cranico per Tom Sykes, rimane in osservazione