Superbike, Jonathan Rea a Misano

Superbike, Jonathan Rea: “Sono stato fortunato, ringrazio Dio”

Jonathan sale sul podio in gara-1 Superbike a Misano. Autore di un salvataggio alla Marc Marquez, ma ammette: "Tutto istinto e fortuna".

12 giugno 2021 - 21:48

Jonathan Rea conquista un podio che vale oro in Gara-1 a Misano. Il sei volte campione Superbike si rende autore di un salvataggio che  ricorda uno dei tanti di Marc Marquez. Perde secondi preziosi, si vede passare da Toprak Razgatlioglu, ma ritorna a martellare fino alla fine. C’era ben poco da fare contro la Ducati di Michael Rinaldi in questo sabato al MWC. Probabilmente ha sbagliato la scelta della gomma all’anteriore optando per quella più morbida. Seguendo la scia della Panigale V4R è possibile che la pressione dell’anteriore sia aumentata causando una mancanza di aderenza.

Partito dalla pole position si è visto superare subito dalla Rossa di Borgo Panigale. I tentativi di ripassarlo sono falliti, poi l’episodio che lo ha costretto ad accontentarsi del 3° posto. Riuscendo però a tenere sempre a bada uno Scott Redding in seria difficoltà. “Sono stato molto fortunato. Felicità e aiuto di Dio – commenta Jonathan Rea -. La mia reazione è stata puro istinto. Ero vicino alla moto e mi sono bilanciato sullo stivale e sul ginocchio, poi la moto si è improvvisamente raddrizzata“. Va dato merito e onore a Michael Rinaldi per l’imperiosa prestazione. “L’episodio ha distrutto il mio ritmo, Michael se n’è andato. Ha guidato in modo fantastico e aveva un ottimo passo“.

Al termine della prima manche di Superbike, Jonnhy è arrivato al traguardo con 5” di distacco dal vincitore. Ma ha dimostrato che seppure tra tante difficoltà la Kawasaki Ninja è una moto che gli permette di combattere sempre per il podio. Vano anche ogni tentativo di raggiungere Razgatlioglu: “Quando ero dietro Toprak ho pensato per un po’ di poterlo raggiungere. Ma non ha commesso errori“. In classifica iridata Jonathan Rea resta saldamente al comando a quota 126 punti, seguito da Toprak a 95. Per allungare la striscia di vittorie a Misano, adesso a quota otto, servirà una strategia diversa.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

1 commento

FRA 1988
23:35, 12 giugno 2021

Nessuno potrà mai battere il rodeo fatto da Randy Mamolo a Misano 1985. Un salvataggio oltre la fisica
e ne ricordo uno incredibile anche da parte di Edwards

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Alex Lowes

Superbike: Alex Lowes a terra, la faccia in ombra del pianeta Kawasaki

Supersport Assen

Supersport, Gara 1 Assen: Aegerter pianifica la fuga mondiale, Odendaal 2°

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Assen, gara 1: Jonathan Rea fa tredici e torna in vetta