Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike Donington, prove 1: Toprak Razgatlioglu si gusta l’antipasto

Toprak Razgatlioglu fulmina Jonathan Rea nel giro finale della FP1 a Donington. Splendido Tom Sykes: terzo tempo, nonostante una banale scivolata.

2 luglio 2021 - 12:20

Fresco di rinnovo biennale con Yamaha Superbike (qui i dettagli) Toprak Razgtalioglu apre con lampo il quarto round della Superbike iridata. Nel giro finale il 24enne turco ha fulminato Jonathan Rea, che per larga parte del turno sembrava inarrivabile. La schermaglia è appena iniziata, da qui a domenica pomeriggio ci sarà da divertirsi. Terzo incomodo è Tom Sykes nonostante una scivolata a bassa velocità nel giro di ingresso in pista nel settore lento.

Toprak dà filo da torcere 

Jonathan Rea interpreta Donington dal maestro qual è: nella prima parte, molto veloce, guida  dolce, per non mandare in crisi gli pneumatici. Nel tratto finale, con la chicane “Foggy” e i due rampini lenti Melbourne e Goddard, spigola moltissimo e schizza via come un fulmine. E’ lo stesso stile che usano i crossisti, non a caso il Cannibale è stato campione di motocross junior a quindici anni, prima di passare alla velocità. Fino a un istante dalla fine l’asso Kawasaki sembrava imprendibile. Ma poi si è scatenato il ciclone Toprak! Pur avendo perduto i primi quindici minuti della sessione per problemi tecnici sulla R1 ufficiale, Razgatlioglu ha preso il ritmo e nel giri finale ha dato una super zampata.

Tom Sykes cade ma graffia

La BMW #66 è scivolata al primo passaggio dal tornantino Melbourne, ma Tom Sykes non è disunito e nel proseguo di sessione ha fatto capire che su questo tracciato dove ha vinto nove volte ci sarà da fare i conti con lui. Al contrario di Rea, il “Boscaiolo” vola nella parte veloce e non è così incisivo nel tratto guidato: l’assetto su questo tracciato complicato è sempre questione di compromesso. E la Ducati? Scott Redding nel finale è risalito in quarta posizione, a mezzo secondo da Toprak. Non è un divario da poco a Donington. Il britannico è incalzato dal compagno Michael Rinaldi. Bene Leon Haslam con la Honda, sesto, davanti a Garrett Gerloff che qui non ha mai girato.

Incognita pioggia

Le prime prove si sono svolte sotto un cielo plumbeo, ma asfalto asciutto. Simili condizioni dovrebbero esserci anche per la seconda sessione, che parte alle 16 italiane. Per il week end invece si prevede peggioramento e forte possibilità di assistere alle prime sfide bagnate di questa stagione. Qui gli orari del round Donington, in pista e in TV.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Baz

Superbike: Baz torna con Go Eleven al posto dell’infortunato Davies

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: “Contatti con Johnny Rea? Nessun problema”

Superbike

Superbike: grave trauma cranico per Tom Sykes, rimane in osservazione