Superbike, Michael van der Mark

Superbike Catalunya: Van der Mark sprint vincente, Rea allunga

Michael van der Mark fulmina Jonathan Rea allo sprint, ma il Cannibale allunga su Scott Redding affondato in ottava posizione. Brutto volo di Alvaro Bautista

20 settembre 2020 - 11:24

Michael van der Mark ha vinto la sesta Superpole Race della Superbike 2020, interrompendo la striscia vincente di Jonathan Rea. Ma il fuoriclasse Kawasaki, con un prezioso secondo posto, guadagna altri sette punti su Scott Redding affondato in ottava posizione. Adesso la Ducati è lontana 48 punti dalla vetta di un Mondiale che si sta inesorabilmente allontanando.

Alvaro Bautista, che volo! 

L’episodio decisivo al terzo giro, quando Alvaro Bautista è incappato in un violento highside subito dopo aver preso il comando delle operazioni. Con la Honda Fireblade lo spagnolo era scattato al centro della prima fila, ereditando la seconda casella liberata dall’infortunio di Toprak Razgatlioglu nel warm up. Bautista era velocissimo, avrebbe potuto puntare alla prima vittoria con HRC. Invece volando via ha costretto Jonathan Rea a pinzare di brutto per evitarlo, così vd Mark ha preso sei-sette decimi di margine che il Cannibale non è stato in grado di recuperare. Con Scott Redding in difficoltà, per la Kawasaki va benissimo così…Bautista è finito al centro medico del circuito, insieme al compagno di squadra Leon Haslam entrato in collisione con Federico Caricasulo. Alvaro si è fratturato il quinto metatarso del piede destro ma correrà gara 2.

Poker Van der Mark

Per Michael van der Mark è la quarta vittoria Mondiale in carriera, era a digiuno da gara 2 a Jerez nel giugno 2019. Il podio è stato completato dall’altra Yamaha di Loris Baz ritrovato dopo la negativa prestazione del sabato. Miglior risultato in carriera, quinto, per l’emergente Garrett Gerloff: al Montmelò lo statunitense di Yamaha GRT sta andando fortissimo. La Ducati con la gomma supersoffice è andata in difficoltà: si è salvato (parzialmente) Chaz Davies quarto, mentre Michael Rinaldi è finito sesto. Inesplicabile la crisi di Scott Redding, che è partito male e con questa configurazione di gomma non è più stato in grado di recuperare, incassando quasi dieci secondi di distacco. Gara 2 oggi è posticipata alle 15 e con la pista molto più calda potranno cambiare molte cose.

 

3 commenti

marcogurrier_911
11:48, 20 settembre 2020

Sono contento per Jonas, decimo (in telecronaca, “non sta facendo nulla di particolare ci si aspettava altro…”che cosa per esempio?)
Aspetto analisi del direttore sul modello di quella precedente, molto interessante, sul rendimento Yamaha (piloti, moto, ecc) e la stessa cosa su Bmw
Grazie!

    Paolo Gozzi
    12:01, 20 settembre 2020

    Sarà fatto 🙂 Buon divertimento con gara 2, intanto

      marcogurrier_911
      12:36, 20 settembre 2020

      Mi sono dimenticato di scrivere sul modello dell analisi fatta sul campionato Honda
      Ma Lei aveva già capito
      Grazie e buon divertimento e lavoro a Voi

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco supersport 300

UFFICIALE Ana Carrasco-Provec Kawasaki, rinnovo con vista al titolo 2021

barnabo ducati barni superbike

Superbike, Barni Racing: “Essenziale trovare il budget per l’intera stagione”

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM