Superbike, Toprak

Superbike Argentina, prove 1: Toprak davanti, Redding e Rea inseguono

Sulla pista ancora poco gommata Toprak vola: mezzo secondo di vantaggio su Jonathan Rea preceduto anche da Scott Redding. Alle 20 italiane la seconda sessione

15 ottobre 2021 - 16:53

Sulla pista ancora poco gommata Toprak vola: mezzo secondo di vantaggio su Jonathan Rea preceduto anche da Scott Redding. Alle 20 italiane la seconda sessione. Il programma del penultimo atto mondiale è partito con 35 minuti di ritardo, necessari per ultimare le operazioni di pulizia della pista inondata di sabbia dopo la tempesta di giovedi. Poi la sessione di quarantacinque minuti si è svolta senza intoppi. Toprak e Rea sono entrati per ultimi, aspettando che la traiettoria si gommasse un pò. Poi si sono scatenati, soprattutto il turco, che allo scadere ha siglato 1’38″524 scavando il solco con gli avversari. Siamo ad appena mezzo secondo dal primato in gara, 1’38″034 di Chaz Davies con la Ducati nel 2019.

Jonathan Rea preso in contropiede

E’ presto per parlare di riferimenti, questa pista è usata poco per cui con il passare delle sessioni si gommerà risultando più veloce. Toprak però se ne frega di tutto, lui apre il gas e va: fin dai primi giri è sembrato avere una marcia in più rispetto a Rea e Redding. In questa circostanza è improprio anche parlare di superiorità Yamaha, perchè le altre R1 non hanno brillato: Gerloff è sesto, Locatelli con l’altra ufficiale decimo. E’ proprio Razgatlioglu che è in forma straordinaria. In serata vedremo se Rea e Redding avranno le contromosse giuste. Riguardo Andrea Locatelli però bisogna che per lui è la prima visita su questo impianto argentino.

Alle 20 italiane la seconda sessione

Il programma del venerdi continua alle 20 (italiane) con la seconda sessione di prove libere. Ancora 45 minuti a disposizione dei piloti per verificare il comportamento di moto e soprattutto gomme nello stesso identico orario di partenza delle due corse principali, che a San Juan scatteranno alle 15 locali, le 20 in Italia, sabato e domenica. Pneumatici: qui la Pirelli mette a disposizione soltanto due soluzioni per l’anteriore (SC1 e SC2 di gamma) e due posteriori: la SCX di gamma, con mescola e carcassa molto morbide, e la SC0, con mescola e struttura più dure. Sull’asfalto argentino sarà da verificare la durata della SCX, che è progettata per resistere per i dieci giri della corsa sprint. Le due gare lunghe misurano 21 passaggi.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Yamaha campione: ma in Giappone priorità alla MotoGP

Superbike, Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies cerca lavoro: “Questo è il mio mondo”

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”