Superbike, Jonathan Rea e Alex Lowes

Superbike, Alex Lowes: “Sarà difficile battere Jonathan Rea”

Alex Lowes comanda la classifica Superbike dopo il primo round del 2020. "Jonathan Rea e Kawasaki... non posso desiderare di meglio!".

15 giugno 2020 - 19:57

Dopo quattro stagioni in Superbike con Yamaha, Alex Lowes è entusiasta dell’approdo in Kawasaki al fianco di Jonathan Rea. Leader del Mondiale dopo la prima gara in Australia, la vittoria iridata non è impossibile, seppur consapevole che il campione nordirlandese sarà pronto a dargli battaglia. “So che è solo una gara, la stagione è lunga ed è facile essere motivati ​​quando sei appena entrato in una nuova squadra“. Una rondine non fa primavera, ma non ha nulla da invidiare ai diretti avversari. E tanto basta per essersi meritato il rinnovo per il 2021. “Ciò di cui sono entusiasta è vedere quanto posso migliorare contro questi ragazzi che hanno vinto così tanto“.

Alex Lowes passa in rassegna i colleghi di box del passato e del presente. “Guardando al futuro, immagino che sarà Jonathan! Ma finora, direi che Michael van der Mark è stato il più duro perché eravamo così vicini e ci spingevamo assiduamente ogni fine settimana per cercare di batterci l’un l’altro. Sarà difficile battere il compagno di adesso (Jonathan Rea, ndr), ma non vedo l’ora che arrivi la sfida!“. Il pentacampione sarà un continuo stimolo per fare bene e lottare gara su gara, le distrazioni saranno vietate. “Guidare sulla stessa moto, nella stessa squadra, vedere cosa sta facendo e come guida la moto, avere la possibilità di imparare qualcosa da lui e puntare a provare a batterlo alla fine. Questo è tutto ciò che potrei desiderare – ha detto ai microfoni di WorldSBK -. Se potessi scegliere un team è quello dove sono adesso”.

Nella stagione 2019 di Superbike Lowes e Rea sono entrati in contatto durante Gara-1 a Jerez. Alex finì a terra, Jonathan fu penalizzato e retrocesso al 4° posto. Un normale incidente di gara messo subito in archivio dai due interessati. “Ha fatto un errore e ci sta. Avevamo fatto una buona gara fino a quel punto. Il rapporto è completamente a posto, è un bravo ragazzo e non direi che siamo i migliori amici fuori pista, ma ci troviamo bene e c’è rispetto reciproco lì. Penso che sia sempre bello in una squadra quando l’atmosfera è buona, quindi spero che rimanga così”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Lorenzo Savadori

Superbike: Lorenzo Savadori, l’Aprilia ha l’asso nella manica

Superbike, Michele Pirro

Superbike: Rivincita di Michele Pirro, la Ducati è sempre un razzo (VIDEO)

locatelli supersport civ

Supersport, Andrea Locatelli: gare-test per tornare in forma mondiale