Superbike, Alex Lowes

Superbike, Alex Lowes resta in Kawasaki nel Mondiale 2021

Alex Lowes firma con Kawasaki anche per la stagione Superbike 2021. "Essere compagno di Johnny mi permette di imparare tante cose".

27 maggio 2020 - 13:24

Kawasaki annuncia che Alex Lowes proseguirà l’avventura con il team ufficiale KRT FIM Superbike anche nel 2021. Dopo un solo round in livrea verde, Alex Lowes guadagna la fiducia della scuderia iridata, merito anche della vittoria conquistata in Australia. Ha subito mostrato un buon feeling con la Ninja ZX-10RR guadagnando la testa della classifica nel WorldSBK.

Il pilota britannico è pronto a proseguire la sua cavalcata al fianco di Jonathan Rea, con cui condividerà anche la 8 Ore di Suzuka. C’è grande ottimismo sia dal lato pilota che da parte del team Kawasaki. Ora non resta che attendere anche l’annuncio del pentacampione. “E’ bello stare con la Kawasaki anche nel 2021. Posso continuare ad adattarmi alla squadra e alla ZX-10RR. Essere compagno di squadra di Johnny mi consente di imparare molto da lui e l’atmosfera nella squadra è fantastica“.

Una buona notizia in questo difficile momento per la Superbike e il mondo dello sport in genere. Ma per Alex Lowes si tratta di un modo per accantonare ogni preoccupazione e concentrarsi sui risultati. “Questo breve “tempo di inattività” ci ha fatto apprezzare quanto sia straordinario il nostro lavoro. La nostra passione era già calda, ma questo recente periodo ha certamente aumentato il livello di apprezzamento per quello che facciamo. Non vedo l’ora di tornare lassù con il Team 22 in questa stagione, lavorando con Marcel e i ragazzi. E non vedo l’ora di fare cose ancora più grandi per il prossimo anno“.

LOWES STIMATO DAI VERTICI KRT

Entusiasta anche il team manager KTM Guim Roda, che sottolinea la dedizione al lavoro di Alex. “Il lavoro che ha fatto finora, la sua motivazione per il progetto KRT e il modo con cui si allena per essere il più in forma spingono a rinnovare con lui. Gli dà anche il tempo e la rassicurazione di mostrare tutto il suo potenziale sulla ZX-10RR. Ha la velocità necessaria per guidare la moto al limite e per raggiungere il livello che ci aspettiamo. Lo troviamo una buona combinazione con Rea in termini di rispetto reciproco. La competizione tra i piloti aiuterà a portare la squadra al top“.

Steve Guttridge, Kawasaki Racing Manager, rimarca il ruolo primario rivestito dai piloti nel progetto Kawasaki. “I nostri piloti sono stati la forza dominante all’interno del WorldSBK, ma non possiamo rilassarci in questa situazione. Dobbiamo mantenere questo slancio in avanti. Il nostro progetto KRT Superbike fa parte di uno sforzo globale di Kawasaki, insieme a numerosi sponsor e fornitori importanti per i nostri programmi di corse… Siamo molto contenti di confermare che Alex rimarrà con KRT e ora non vediamo l’ora di ricominciare questa stagione e di conquistare altri podi insieme nel 2021“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike,Marco Melandri

Superbike: Marco Melandri, la pazza idea del ritorno Mondiale con Ducati

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike: Alvaro Bautista in ritardo, che succede alla Honda?

Superbike Krummenacher MV Agusta

Superbike, MV Agusta: “Eravamo all’oscuro, agiremo per vie legali”