Alex Lowes, Superbike

Superbike: Alex Lowes convinto “Jonathan Rea, ti darò battaglia”

L'ex campione BSB avrà un pacchetto super: la Kawasaki vincitutto, un tecnico d'esperienza e un super team. Ma riuscirà a non farsi schiacciare da Jonathan Rea?

6 febbraio 2020 - 17:15

Alex Lowes ha chiuso senza rimpianti l’era Yamaha. Il binomio prometteva molto, ma dopo tre anni l’entusiasmo si era spento. Il team non aveva più fiducia, da tempo gli uomini del diapason erano a caccia di un pilota che facesse sognare vittorie, e magari la possibilità di giocarsi il Mondiale. Appena Toprak Razgatlioglu ha detto si, non ci hanno pensato troppo a mettere il gemello alla porta. Ma Alex è partito in contropiede, e con abili mosse sul mercato piloti, è riuscito ad assicurarsi la seconda Kawasaki ufficiale. Andando, di fatto, al posto che poteva essere dello stesso Toprak, se i rapporti fra il manager Kenan Sofuoglu e la Kawasaki non si fossero incrinati. Alla soglia dei 30 anni, AL22 approda sulla moto che ha conquistato sei volte Mondiale negli ultimi sette anni. L’unico problema? Dividere il box con un certo….Jonathan Rea!

SARANNO BELLE BATTAGLIE

Alex Lowes non avrà solo la ZX-10RR factory, ma anche una crew d’eccezione, capeggiata da Marcel Duinker. L’olandese (nella foto d’apertura) è stato per anni capo tecnico di Tom Sykes, dunque un personaggio di grande esperienza, carisma e capacità. Nei test l’ex campione britannico è andato forte. Non tanto come Jonathan Rea, per carità. Ma neanche così lontano. Prendere la mano con la ZX-10R è stato un processo più immediato di quanto lo stesso Alex forse si aspettava. “Avere come compagno il pilota che da cinque anni domina il Mondiale è per certi aspetti anche affascinante, è un confronto che mi carica molto. Sono convinto che faremo belle battaglie“.

VECCHIE RUGGINI

La Kawasaki ha riunito sotto lo stesso tetto i due litiganti del round di Jerez ’19. In quella circostanza Jonathan Rea, all’ultima curva, sbagliò il riferimento della frenata travolgendo l’allora pilota Yamaha. I commenti di Alex Lowes non furono teneri, ma ormai questo è il passato. Il nuovo avanza, e fra meno di un mese a Phillip Island si riparte da zero. Alex Lowes affronta la sesta stagione Mondiale: due con Suzuki, le ultime con Yamaha. Il  bilancio per adesso riporta un solo successo, a Brno 2018, approfittando del contatto Sykes-Rea che costò la caduta al futuro iridato. Da quel pomeriggio Jonathan Rea è sempre andato a punti, mai peggio di quinto. Negli ultimi anni Tom Sykes e Leon Haslam hanno avuto vita difficilissima in Kawasaki. Alex Lowes riuscirà a non farsi schiacciare dal Cannibale?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

LIVE Test Superbike Australia: la seconda giornata in diretta

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Meglio non scoprire le carte”

Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes “Noi BMW sottovalutati, se ne accorgeranno”