Superbike Portimao 2020

LIVE Superbike Portimao: Jonathan Rea fa tris ed è il nuovo leader

LIVE del GP di Portimao 2020 di Superbike. Segui in diretta la Gara-2 giro dopo giro, con commenti e news dal circuito portoghese. Start alle 15:00.

9 agosto 2020 - 14:49

Jonathan Rea vince senza troppi problemi e va a prendersi la testa della classifica WorldSBK. Sul podio Scott Redding e Michael van der Mark. A seguire Chaz Davies, Alvaro Bautista, Michael Rinaldi, Tom Sykes, Toprak Razgatlioglu, Federico Caricasulo.

-2 giri: Solo 9 millesimi dividono van der Mark e Redding, sarà una lotta fino all’ultima curva. Toprak 9°

-3 giri: Jonathan Rea ha un vantaggio di 5″ sui diretti inseguitori. Per il pentacampione Superbike è stato un week-end impeccabile e va a prendersi anche la testa della classifica mondiale.

-4 giri: Caricasulo passa 8°. Bella sfida per il secondo posto tra Redding e van der Mark, con il pilota Ducati che resiste agli attacchi.

-5 giri: 4° Davies, 5° Bautista, 6° Rinaldi, 10° Caricasulo, 11° Toprak, 13° Melandri. Cade Fores.

-6 giri: Redding non vuole cedere la sua seconda posizione e fa valere il suo motore desmodromico. La Yamaha dell’olandese gli resta però incollata agli scarichi dopo aver commesso una sbavatura.

-8 giri: Jonathan Rea saldamente al comando, mentre in zona podio van der Mark prova ad attaccare Redding.

9 giri: Sempre alla curva 5… cade Haslam!

-10 giri: 11° Caricasulo, 15° Melandri. Toprak risale in 12esima piazza.

-12 giri: La top-5: Rea, Redding, van der Mark, Davies, Haslam. Ma Rinaldi è in agguato al 6° posto…

-13 giri: Cade anche Alex Lowes alla curva 5.

-14 giri: Toprak cade alla curva 5 ma riparte dalla 14esima piazza.

-16 giri: Chaz Davies sorpassa Leon Haslam e si piazza 6°. Tra Rea e Redding 1″ di distacco, i due piloti stanno viaggiando allo stesso ritmo.

-17 giri: Jonathan Rea inizia a scavare il vuoti alle sue spalle, ma Redding non intende accontentarsi. 10° Alvaro Bautista che su questa pista nel 2019 trionfava con Ducati.

-19 giri: La top-8: Rea, Redding, Razgatlioglu, Lowes, van der Mark, Haslam, Davies, Rinaldi. 14° Melandri.

-20 giri: Parte bene Toprak, ma Rea si appropria del primato in prima curva grazie ad una madornale staccata. Cadono Laverty e Baz. Redding vola in seconda piazza dopo poche curve.

14:58 – Via al giro di collaudo. Ricordiamo che in autodromo ci sono 250 spettatori: un valore simbolico ben lontano dagli spalti pieni, ma pur sempre un gesto fortemente simbolico.

14:55 – Van der Mark e Loris Baz sembrano poter impensierire Toprak Razgatlioglu, ma finora il pilota turco ha dimostrato di riuscire a guidare senza sbavature sul circuito di Portimao.

14:48 – Giornata di gran caldo a Portimao, ma le alte temperature non sembrano stavolta poter rivoluzionare gli equilibri in pista. Jonathan Rea è il super favorito.

Il pre-gara di Portimao

Portimao sembra disegnato su misura per Jonathan Rea che, dopo la vittoria in gara-1, trionfa anche nella Superpole Race. Il pentacampione della Superbike è ancora secondo in classifica, ma ad un solo punto di distanza da Scott Redding: in gara-2 potrebbe avvenire l’atteso sorpasso che riporterebbe il nordirlandese al comando del WorldSBK, dopo un difficile avvio fra Phillip Island e Jerez de la Frontera.

La Yamaha di Toprak Razgatlioglu riproverà a insidiare il gradino più alto del podio, dopo due secondi posti qui a Portimao. Finora il tentativo è durato pochi giri, prima che Jonathan Rea prendesse il largo verso la marcia trionfale in solitaria. Occhi puntati anche alle Yamaha di Loris Baz e Michael Van der Mark, che sembrano trovarsi a proprio agio sul layout portoghese.

In difficoltà le Ducati di Scott Redding e Chaz Davies, con il campione in carica del BSB che ha chiuso quinto la Superpole Race, senza mai riuscire a dare un vero assalto al podio. Per le Rosse di Borgo Panigale sarà importante incassare punti preziosi su un terreno ostico, per poi concentrarsi sul doppio round di Aragon tra fine agosto e inizio settembre, dove il lungo rettilineo potrebbe giocare a proprio favore. Occhi puntati sulla Ducati privata di Michael Rinaldi che sembra avere buone possibilità quando le temperature più alte mettono in difficoltà i colleghi di marca.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike: Garrett Gerloff scala il podio, e se fosse solo l’inizio?

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding ci ha messo il cuore ma per il Mondiale non basta

andrea locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli Campione, una sfida rivelatasi vincente