Superbike, Scott Redding

LIVE Superbike Indonesia: Rea vince sul bagnato, problemi sulla Yamaha di Toprak

LIVE Gara-2 Superbike del GP Indonesia 2021. Segui in diretta l'ultimo round stagionale con tempi, classifica e aggiornamenti in tempo reale.

21 novembre 2021 - 9:30

Bellissima sfida finale sul bagnato tra Jonathan Rea e Scott Redding, alla fine è il britannico della Kawasaki a portarsi a casa l’ultimo trionfo stagionale. Sul podio Michael Van der Mark davanti al neo campione Toprak Razgatlioglu. 5° Tom Sykes che precede Gerloff (miglior pilota indipendente), Nozane e Locatelli. All’ultimo giro cade Michael Rinaldi che perde il 4° posto in classifica.

-2 giri: Sono ancora Rea e Redding a contendersi l’ultima vittoria stagionale. Nelle retrovie Rinaldi ha superato Locatelli: una bella sfida per il 4° posto!

-4 giri: Problemi al cambio elettronico per Toprak Razgatlioglu, che sta facendo un lavoro pazzesco per tenere a bada la sua Yamaha R1. Ancora un problema tecnico per la Casa di Iwata che deve ringraziare il talento del suo pilota per la conquista del titolo piloti e costruttori.

-6 giri: Bella sfida tra Razgatlioglu e Van der Mark per il terzo posto.

-7 giri: Redding si rimette al comando, Van der Mark supera Toprak ma viene risorpassato, 5° Tom Sykes.

-9 giri: Sorpasso spettacolare di Jonathan Rea che supera all’esterno Scott Redding. Axel Bassani prova a insidiare il campione turco ma cade alla 7 dopo una collisione con Van der Mark.

-10 giri: Scott Redding leader del gruppo, cade Tati Mercado. 8° Locatelli, 10° Rinaldi.

-11 giri: Rea approfitta di una traiettoria larga di Toprak e si porta al comando. 3° Redding davanti a Bassani, Van der Mark, Mercado e Locatelli. 10° Michael Rinaldi.

-12 giri: Razgatlioglu scappa via seguito da Scott Redding e Joanthan Rea. Il campione della Kawasaki non è partito bene ma ha recuperato qualche posizione. 4° Axel Bassani.

Il pre-gara 2 

09:33 – Inizia il giro di ricognizione, la pista presenta corridoi di acqua poco rassicuranti e continua a piovere. 25°C la temperatura dell’aria, 29° quella dell’asfalto.

09:25 – Dopo una lunghissima attesa si proverà a correre. I piloti della Superbike si apprestano a posizionarsi in griglia.

09:20 – Dorna ha deciso di correre: sarà una gara veloce di 12 giri. Si parte alle 09:30.

09:15 – Gregorio Lavilla, Direttore Esecutivo del WorldSBK, sta parlando con i piloti.

09:05 – Gli organizzatori stanno facendo di tutto per salvaguardare la gara, ma le condizioni del Mandalika Circuit restano improbe.

08:55 – Le condizioni stanno migliorando, tra pochi minuti ci sarà l’annuncio definitivo.

08:45 – Ultimo check previsto alle 09:00 (ora italiana).

08:40 – Il pubblico sugli spalti si scalda con cori e saluti ricambiati dai piloti e dagli uomini del paddock. La pioggia cala di intensità ma le condizioni della pista restano pessime.

08:35 – Ultimo week-end di Superbike anche per Tom Sykes e Leon Haslam. Arrivano giovani leve come Xavi Vierge, Iker Lecuona, ritorna Loris Baz, debutto per Hafizh Syahrin.

08:30 – La safety car in pista per valutare le condizioni della pista, ma nulla lascia presagire al meglio.

08:25 – Qualora gara-2 venisse cancellata la classifica finale di questa stagione Superbike vedrebbe Razgatlioglu leader con 551 punti, seguito da Rea a 526, Redding 481, Locatelli 283, Rinaldi 282, Van der Mark 246, Gerloff 218, Lowes 213, Bassani 210, Bautista 189. La stagione Superbike 2022 ripartirà ad aprile sul circuito di Aragon. Probabile una tappa in Turchia dopo la vittoria di Razgatlioglu.

La pioggia rovina la festa

08:20 – Molti spettatori stanno abbandonando le tribune per cercare riparo altrove.

08:15 – Fra 15 minuti avremo notizie ufficiali su gara-2,

08:12 – Il Mandalika Circuit ha dimostrato di essere molto funzionale per le corse motociclistiche. A febbraio ospiterà per la prima volta la MotoGP per il test IRTA.

08:10 – La pioggia non accenna a diminuire, c’è il serio rischio che anche questa gara venga cancellata.

08:05 – Un riepilogo della carriera del neo campione Superbike: LEGGI QUI

08:00 – Ultima gara per Chaz Davies, ammesso che non venga cancellata. I piloti sono rientrati ai box, sembra di rivivere la giornata di ieri. Dorna e FIM dovrebbero interrogarsi sulla data di questa tappa…

07:55 – Inizia ad allagarsi la pista indonesiana, c’è il rischio che l’inizio venga posticipato.

07:53 – Razgatlioglu nel mese di dicembre dovrebbe tenere un test MotoGP sulla Yamaha M1. Il pilota turco aspetta una buona offerta per la stagione 2023.

07:50 – Piove sul Mandalika Circuit (30° C). Axel Bassani dista 8 punti da Garrett Gerloff: i due piloti in corsa per affermarsi miglior pilota di un team indipendente.

07:47 – Dal prossimo anno Jonathan Rea lascerà il numero 1 sulla sua Kawasaki e riadotterà il 65. Ultima gara in Ducati per Scott Redding che dal prossimo anno sarà un pilota BMW.

07:45 – Il suo manager Sofuoglu: “Ha fatto tanto per raggiungere questo obiettivo oggi. Toprak è una persona molto calma, con entrambi i piedi per terra. Non si spaventa ed è anche molto simpatico. Ed è un pilota molto forte. Sono molto fortunato a poter lavorare con lui“.

07:40 – All’età di 25 anni Toprak Razgatlioglu è il terzo più giovane campione Superbike ed è il prima pilota turco a vincere nelle derivate di serie.

07:35 – Kenan Sofuoglu, il manager del campione: “Sapevo che era un futuro campione del mondo. Voglio renderlo più grande di quello che ero io. Ho vinto la Coppa del Mondo Supersport per la Turchia, ma la Turchia ha bisogno di un campione Superbike, e questo è Toprak“.

07:30 – Razgatlioglu volerà da Lombok via Giacarta a Istanbul lunedì sera. Martedì è prevista una conferenza stampa. Attesi anche diversi piloti.

Il riepilogo di gara-1

Al Mandalika Circuit (Indonesia) va in scena l’ultima gara stagionale del Mondiale Superbike. Giochi iridati ormai chiuso dopo la prima manche: Jonathan Rea ha vinto, ma Toprak Razgatlioglu, forte dei 30 punti di vantaggio in classifica, si è confermato campione del mondo in virtù del 2° posto. La pioggia del sabato ha costretto a cancellare la Superpole Race di oggi, quindi spazio solo alle due gare principali. Il pilota turco è stato autore di un campionato eccezionale, con soli tre zeri: uno dovuto ad una manovra azzardata di Gerloff (Assen), gli altri due per motivi tecnici legati alla sua Yamaha (Catalunya e Portimao).

In tanti dubitavano che il suo stile di guida aggressivo potesse conciliarsi con la R1. All’inizio della stagione Superbike sembrava un po’ in ombra rispetto a Rea e Redding. La prima vittoria è arrivata solo in gara-2 a Misano e da allora è stato un rullo compressore. 14 vittorie e 15 podi, in gara-2 del GP d’Indonesia proverà ad equilibrare i suoi numeri stratosferici del 2021.

Scatterà dalla prima fila anche il terzo grade protagonista del Mondiale, Scott Redding, che deve ormai rinunciare al sogno di riconfermarsi vicecampione. Resta invece aperta la sfida per il 4° posto finale tra gli italiani Andrea Locatelli e Michael Rinaldi. L’alfiere Yamaha è avanti di un solo punto e apre la seconda fila al fianco di Axel Bassani e Michael Van der Mark.

Foto: WorldSBK.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

yamaha replica superbike toprak

Superbike, ecco la replica della Yamaha R1 mondiale con Razgatlioglu

MotoGP, box Suzuki

MotoGP, ultimi colpi di mercato: Suzuki guarda alla Superbike