Superbike, Scott Redding a San Juan

LIVE Superbike Argentina: Toprak a +29 su Rea, Redding cade e rimonta

LIVE Gara-1 Superbike in Argentina. Scott Redding parte dalla pole, Toprak Razgatlioglu in prima fila. Jonathan Rea scatterà dalla seconda fila.

16 ottobre 2021 - 19:51

Toprak Razgatlioglu si aggiudica la prima manche di Superbike in Argentina e si porta a +29 su Jonathan Rea. Il campione della Kawasaki ha blindato la seconda piazza senza preoccupazioni, ma gli è stato impossibile attaccare il turco della Yamaha. Sul podio la Ducati di Michael Rinaldi. 9° Scott Redding.

-2 giri: Scott Redding sale in nona posizione alle spalle di Andrea Locatelli.

-4 giri: Alex Lowes va a prendersi la quarta posizione ai danni di Axel Bassani.

-5 giri: Buona la prestazione di Cavalieri che punta alla top-10, ma adesso deve fare i conti con Haslam. Redding sale in decima posizione.

-7 giri: Razgatlioglu scava un gap di oltre 3 secondi su Rea. 12° Redding.

-9 giri: Se finisse così la gara il gap in classifica tra Toprak e Johnny salirebbe a 29 punti. Per dare una svolta a questo campionato servirebbe solo un colpo di scena. Rinaldi sale in terza posizione.

-10 giri: Riepiloghiamo la top-10: Toprak, Rea, Bassani, Rinaldi, Lowes, Van der Mark, Locatelli, Gerloff, Haslam, Laverty. 14° Scott Redding preceduto da Tito Rabat.

-12 giri: Redding entra in zona punti, Gerloff sale in ottava piazza dopo aver superato Laverty. E intanto Razgatlioglu s’invola verso la vittoria.

-14 giri: Jonathan Rea inizia a girare con gli stessi tempi di Rea sull’1’38″3, ma il leader della Yamaha sembra irraggiungibile per il nordirlandese. 16° Scott Redding dopo la caduta alla partenza.

-16 giri: Giro dopo giro Toprak Razgatlioglu guadagna decimi sull’inseguitore Jonathan Rea (+2,2″). Per il turco potrebbe significare molto l’eventuale successo di gara-1. 5° Andrea Locatelli. Davies sale in 13esima piazza.

-18 giri: Bassani supera Lowes e punta al podio. L’italiano tenterà di replicare quanto fatto a Barcellona sul bagnato. 1,8″ il gap tra Razgatlioglu e Rea.

-19 giri: Cade Alvaro Bautista. La top-10: Toprak, Rea, Lowes, Bassani, Locatelli, Rinaldi, Van der Mark, Haslam, Laverty, Gerloff. 15° il rientrato Chaz Davies.

-20 giri: Redding riparte dall’ultima posizione. Razgatlioglu ha quasi un secondo di vantaggio su Johnny. 4° Axel Bassani che ha sorpassato Locatelli.

-21 giri: Scivola Scott Redding che si affretta a riportare la Panigale V4R in piedi. Razgatlioglu e Rea cercano di scappare, a seguire Lowes, Locatelli, Bassani, Rinaldi.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Il pre-gara di San Juan

19:59 – Al via il giro di riscaldamento. Saranno 21 i giri prima del traguardo. Due le gomme Pirelli a disposizione per il posteriore: SCX e SC0. All’anteriore SC1 e SC2. Le Kawasaki di Rea e Lowes gireranno con una livrea speciale e diversa tra loro.

19:57 – Michael Rinaldi scatterà dalla nona posizione. Il 25enne zoppica al piede destro a causa della caduta nella piovosa gara della Superpole a Portimao. “Fortunatamente nulla è rotto, ma l’osso è contuso – ha spiegato il 25enne –. I medici mi hanno detto che ci sarebbe voluto un mese. Non posso allenarmi, ma posso usare la mia moto. Nelle prove libere non ho preso antidolorifici, ma prenderò una pillola per le gare”.

19:55 – Jonathan Rea potrebbe perdere il numero 1 dopo cinque anni. Alla domanda ha risposto: “Finora non ho pensato di perdere il Mondiale. Non ci ho ancora pensato. Potete chiedermelo in Indonesia, dovrebbe diventare realtà lì”.

19:53 – Scott Redding ha conquistato la sua prima pole nel campionato 2021. Il britannico della Ducati potrebbe essere il protagonista di questo sabato pomeriggio (sera in Italia).

19:51 – Pochi minuti al via di una gara clou per questa stagione Superbike.

Il riepilogo delle qualifiche

Il Gran Premio di Argentina entra nel vivo con gara-1 di Superbike. Scott Redding ha strappato la pole position confermando di non voler gettare la spugna nella corsa al titolo mondiale. “Mi piace questa pista, è molto tecnica, devi essere lucido sulla moto. Dopo la caduta di stamattina ho dovuto modificare qualcosa del mio stile di guida e qualcosa sulla moto. Man mano che diventi più veloce bisogna aggiustare la moto. Ho cercato di avere pista libera, l’ho avuto per tutta la sessione a parte una volta per le bandiere gialle. Non sono certo di che feeling avrò durante le gare, ma partire davanti è sempre ottimo e vediamo cosa riusciamo a combinare“.

Dalla prima fila scatterà il leader di classifica Superbike, Toprak Razgatlioglu, che resta il favorito per la vittoria. Il turco della Yamaha ha dominato le prove libere e chiuso la Superpole a soli 183 millesimi dal britannico della Ducati. La priorità è tagliare il traguardo davanti a Jonathan Rea, ma non sembra avere nessuna intenzione di gestire il vantaggio. “Siamo molto forti in questo week-end, ieri ho fatto una buona prova di long run, ho fatto un ottimo giro dopo tantissimi passaggi. Oggi ho provato la pole ma non ci sono riuscito – ha detto nel parco chiuso di San Juan -, ma l’importante è la gara“.

Bella sorpresa in prima fila, con Axel Bassani in sella alla Ducati del team satellite Motocorsa. “Sono contento anche per il lavoro fatto con la squadra fino ad ora. Ma è solo la Superpole, adesso ci sono le gare che sono importanti. Sono contento ma ora sono concentrato per le gare“. In seconda fila Alex Lowes, Jonathan Rea e Andrea Locatelli. Il campione in carica della Kawasaki ha riscontrato qualche problema di trazione alla curva 10, ma sembra avvertire la pressione di questo importante round Superbike. La terza fila è costituita da Van der Mark, Gerloff e Rinaldi. Soltanto 15° Alvaro Bautista, il compagno di box Leon Haslam occuperà la decima finestra in griglia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Superbike, Alvaro Bautista con la Ducati V4R

Superbike, Serafino Foti: “Vogliamo vedere Alvaro Bautista felice”

Superbike, Alex Lowes

Superbike, Kawasaki in ansia: Alex Lowes è ancora out