Superbike, team espulso

Jerez: Dorna severa sull’anti-Covid, espulso dal Mondiale team 2R Racing!

Applicate con severità le norme anti covid-19 a Jerez: il team italiano 2R Racing è stato espluso e non potrà correre il Mondiale WSS300, entry class Superbike

31 luglio 2020 - 10:22

Anche il campionato Mondiale Superbike dovrà attenersi rigorosamente ai protocolli anti Covid stilati dalla Dorna. Il boss Gregorio Lavilla aveva promesso massimo rigore e così è stato. Il team 2R Racing Kawasaki di Ravenna ha dovuto smontare la tenda nel paddock di Jerez e dovrà rinunciare al campionato Supersport 300 per tutto il 2020. Un guaio molto grosso per il sedicenne Alessandro Zanca che avrebbe dovuto debuttare nel Mondiale.

Espulsione immediata

Il motivo dell’espulsione è da ricercare nel comportamento di diversi membri della squadra, sorpresi giovedì sera in una riunione troppo amichevole, senza indossare mascherine e invitando membri di altri team a cenare insieme. Tutto rigorosamente proibito secondo le normative vigenti. In tempi rapidi hanno ricevuto l’avviso di esclusione dal Mondiale con effetto immediato e dovranno lasciare Jerez de la Frontera. Lo riferisce Speedweek.

I vertici del team 2R Racing Kawasaki, di cui è titolare l’ex pilota Roberto Antonellini,  hanno provato a mettere una pezza telefonando al capo della Superbike, Gregorio Lavilla, ma non è servito a nulla. Dopo questo precedente il manager spagnolo dovrà usare la stessa linea di ferro con tutti coloro che non osserveranno i protocolli di sicurezza per scongiurare un rischio di contagio Covid. In Andalusia tutto è proceduto al meglio con la MotoGP nelle due settimane precedenti. Adesso anche le derivate di serie devono dare prova di responsabilità e maturità.

Le norme sono severe

Ciascuno dei membri del paddock ha dovuto firmare un documento di sette pagine e ricevuto un opuscolo di 33 pagine in cui vengono indicate tutte le norme e le misure igieniche nei minimi dettagli. Tra le regole richieste l’utilizzo della mascherina nel paddock anche all’aria aperta e in assenza di altre persone nelle vicinanze. Dorna ha chiesto la collaborazione della Guardia Civil spagnola per monitorare il comportamenti dei membri dei team anche nei pressi degli hotel intorno al circuito di Jerez.

Foto: Paddock-GP

1 commento

fabu
14:37, 31 luglio 2020

noi italiani dobbiamo sempre farci notare.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike, Scott Redding ha un nuovo rivale “Toprak frena come un animale”

Superbike, Loris Baz

Superbike Portimao: Loris Baz un lampo in FP2, Jonathan Rea super ritmo

Superbike, Portimao

A Portimao la Superbike riapre la tribuna: ammessi 250 spettatori