Superstock 1000: Markus Reiterberger Campione Europeo

A Markus Reiterberger basta un terzo posto a Magny Cours per diventare l'ultimo Campione Europeo Superstock 1000. Federico Sandi vince l'ultima gara.

30 settembre 2018 - 10:26

Markus Reiterberger è ufficialmente nella storia come ultimo Campione Europeo Superstock 1000 di sempre. Il pilota tedesco ha concluso la stagione con un terzo posto, risultato più che sufficiente visti i 18 punti di vantaggio che aveva su Roberto Tamburini (secondo) e Maximilian Scheib (14° dopo una caduta). Un altro bel titolo dopo i tre conquistati nell’IDM Superbike, in vista di un probabile ritorno al Mondiale per il 2019…

LA CHIAVE? LA COSTANZA – Per Reiterberger, tre volte Campione Tedesco Superbike (2013, 2015 e 2017), la vittoria ottenuta da wild card lo scorso anno a Jerez ha preceduto una stagione nell’Europeo a dir poco fantastica, che lo ha visto vincere il titolo con quattro vittorie (Aragon , Assen, Donington e Misano), altri due podi, un quarto e un quinto posto in otto gare. Una costanza di rendimento che gli ha permesso di battere un Roberto Tamburini comunque bravo e positivo, nonostante a volte gli sia mancato il guizzo necessario per battere un Reiterberger in forma smagliante. “Tambu” ha chiuso il suo 2018 con un bel secondo posto in rimonta, davanti a Reiterberger e dietro a Federico Sandi.

FINALMENTE SANDI – Sì, perché a Magny Cours Federico Sandi ha finalmente conquistato la sua prima vittoria nell’Europeo. Subito in fuga dopo una bella partenza dalla pole position, il pilota del team Ducati Motocorsa ha allungato sempre di più sui suoi inseguitori, mentre Reiterberger si portava in seconda posizione dopo aver battagliato con Scheib e Alessandro Delbianco. Successivamente il tedesco ha recuperato terreno insieme a Tamburini (che nel frattempo aveva rimontato fino al terzo posto), ma Sandi si è difeso da entrambi e alla fine ha conquistato una vittoria meritatissima sia per lui, sia per il team Motocorsa di Lorenzo Mauri, che sembra pronto a passare al Mondiale Superbike nel 2019.

SPETTACOLO DELBIANCO – La gara verrà ricordata anche per lo spettacolo offerto da Alessandro Delbianco. L’ex-CIV Moto3 ha chiuso la gara al sesto posto, ma ha eseguito staccate e sorpassi spettacolari prima mentre lottava per il podio con Reiterberger e poi mentre duellava per il quarto posto con Maximilian Scheib, lotta conclusasi anzitempo per la scivolata del cileno nei giri finali. Delbianco resta comunque una delle più belle realtà viste quest’anno e non è da escludere un suo passaggio in Superbike, sempre col team Althea Racing di Genesio Bevilacqua. Tornando alla classifica, Delbianco ha chiuso sesto dietro a Florian Marino e Luca Vitali, mentre così sono andati gli altri italiani: 9° Luca Salvadori, 10° Gabriele Ruiu e 13° Jacopo Cretaro.

Photo Credit: MPAFoto

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a Yas Marina

Valentino Rossi a Yas Marina: assalto in Ferrari alla 12 Ore del Golfo

alessandro zaccone cev moto2

ESCLUSIVA Alessandro Zaccone: “Tra CEV e MotoE parto per vincere”

Valentino Rossi tra gli sceicchi: semaforo verde sulla 12 Ore di Abu Dhabi