Superbike, Lorenzo Savadori

Superbike: CIV Michele Pirro che caduta, Lorenzo Savadori che vittoria

Michele Pirro cade subito dopo aver preso il comando, spianando la strada al successo di Lorenzo Savadori e dell'Aprilia. E' fuga in campionato

4 luglio 2020 - 14:46

La Superbike nazionale al Mugello parte con il colpo di scena che non ti aspetti. Michele Pirro è volato via all’Arrabbiata 1 un attimo dopo aver superato un Lorenzo Savadori capofila per otto giri e mezzo. L’incidente ha spianato la strada al successo Aprilia, che in un campionato di appena 8 gare (4 round) adesso può amministare il piccolo tesoretto di 25 punti. Visto che i due tester MotoGP sono di un altro livello rispetto al resto del gruppo, la rimonta Ducati sarà molto impegnativa.

Duello serrato 

Lorenzo Savadori è partito come un fulmine, vanificando la pole di Michele Pirro. Il cesenate dell’Aprilia ha spinto forte, ma non tanto per scrollarsi di dosso l’inseguitore Ducati. Al nono giro il pugliese ha messo la testa avanti alla Casanova, con un sorpasso deciso, ma due curve dopo ha perso l’avantreno. Addio sogni di gloria Ducati. Per Savadori si tratta del quarto successo nel tricolore, l’ultimo era stato proprio al Mugello il settembre scorso. Il colpo a vuoto Ducati rinfocolerà le polemiche sul regolamento che ha concesso 100 cc di vantaggio all’Aprilia, però limitata nel règime massimo. “Le nuove regole ci penalizzano” aveva anticipato Michele Pirro dopo i test.

Cavalieri e Zanetti sul podio 

La Ducati si è consolata piazzando sul podio Samuele Cavalieri, compagno di Pirro al team Barni Ducati, e il tester Superbike Lorenzo Zanetti, portacolori del team Broncos. Lorenzo Gabellini, campione Supersport in carica, ha cominciato con un quarto posto la nuova sfida Honda. L’ordine d’arrivo presenta solo undici classificati: nonostante i cambi di regolamento, strutturati per abbassare i costi e livellare le prestazioni, la Superbike tricolore langue. Domenica la rivincita, alle 15:20, sempre sulla distanza di 14 giri.

Delbianco paura in partenza

Allo starter Alessandro Delbianco, dalla sesta casella dello schieramento (seconda fila), ha scartato improvvisamente sulla destra, centrando l’incolpevole La Marra. Il romagnolo della BMW DMR è finito a terra, per fortuna evitato dai piloti che sopraggiungevano. Si è rialzato senza danni, nessun problema per La Marra, infine settimo all’arrivo.

Foto: Marco Lanfranchi 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

barnabo ducati barni superbike

Superbike, Barni Racing: “Essenziale trovare il budget per l’intera stagione”

savadori motogp

ESCLUSIVA Lorenzo Savadori in MotoGP: “Ora testa bassa e lavorare”

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM