MXGP Romain Febvre: “Mi sento bene e punto al titolo”

Nuovo approccio alle gare e nuovo coach per Romain Febvre pronto a lottare per il titolo mondiale per spezzare il dominio KTM

27 febbraio 2019 - 6:55

Romain Febvre è sicuramente uno dei protagonisti più attesi del mondiale 2019 della MXGP che scatterà questo fine settimana in Argentina. Il francese dopo il fantastico titolo ottenuto nel 2015 ha vissuto delle stagioni altalenanti, con diverse gare opache anche a causa di qualche errore di troppo che ne hanno condizionato il rendimento.

Nuovo coach

Per migliorare la propria condizione psico-fisica, Febvre ha deciso di affidarsi alle “cure” di Jacky Vimond, ex campione del mondo della classe 250cc che già in passato ha lavorato con piloti del calibro di Sebastien Tortelli e Stephane Roncada. Una sorta di “coach” vero e proprio che potrebbe permette al campione della Yamaha di migliorare, come confermato da lui stesso.” Grazie a Jacky mi sto concentrando molto di più su di me, cosa che prima non facevo.  Lavoro parecchio sulla mente, sul non pensare a quello che fanno gli altri come facevo in passato. Questo nuovo approccio mi ha migliorato, anche nella velocità in gara nonostante qualche errore che ci può stare dopo 5 mesi di inattività”.

Aiuto fondamentale

Per Febvre l’arrivo di Vimond è fondamentale anche sotto l’aspetto della guida in pista. “Sto guidando parecchio, anche di più rispetto alla scorsa stagione. Ora sto molto di più sulla moto mentre prima davo più importanza alla preparazione fisica. E’ sicuramente il miglior inverno della mia carriera e penso di essere anche in grado di poter lottare per il titolo”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

FIM CEV Repsol: Moto2 e Moto3 di scena a Valencia

Moto3: Albert Arenas tornerà in azione a Jerez

La sfida di NTS, il piccolo costruttore giapponese in Moto2