MotoGP Phillip Island Valentino Rossi, rimonta totale “Cal era più forte”

Il fuoriclasse italiano incanta con una forsennata rimonta. E alla fine riconosce che Crutchlow ne aveva di più. La dedica al Sic, scomparso cinque anni fa.

23 ottobre 2016 - 7:28

Il week end australiano era cominciato male con la penalizzazione del venerdi ed era preseguito peggio, con un 15° posto in griglia che non prometteva niente di buono. Ma Phillip Island è il giardino di casa Rossi e anche stavolta Valentino, a 37 anni, non ha tradito. Compiendo una rimonta travolgente per un secondo posto che vale quanto una vittoria.

“In mattinata abbiamo scoperto che avevamo un bel passo in queste condizioni di sole e sapevo di poter lottare per il podio. Ho fatto una bella gara, mi sono divertito molto soprattutto nel 1° giro e poi ho fatto un passo alla volta. Alla fine speravo di recuperare anche sul Cal, ho sperato di vincere, ma lui era più forte e ha meritato la vittoria: è stato bravo. Per la mia moto andava bene questa gomma, anche se nella seconda parte ero un po’ in difficoltà con lo slittamento: è lì che dobbiamo lavorare, come sul motore. La Honda è cresciuta e nei finali di gara va sempre meglio. Questo podio è per il Sic e la sua famiglia: è il miglior modo per ricordarlo”

.

Grandissimo Vale: è risorto, lottando con il coltello tra i denti. Ha riconosciuto il valore di Cal Crutchlow e si è ricordato di Marco Simoncelli. A volte si vince anche arrivando secondi….

MotoGP Gara, la cronaca

MotoGP Max Biaggi a Sky 2017?

1 commento

fabu
7:10, 23 ottobre 2016

si, grandissimo Vale. in ogni suo gesto. e l’esultanza degli australiani alla caduta di MM dimostra ancora una volta, ce ne fosse ancora bisogno, che l’infamia del 2015 non verrà mai dimenticata.

POTRESTI ESSERTI PERSO

BSB Test Portimao: O’Halloran precede Redding e Forés

Ducati non si ferma: Bautista e Davies doppio test ad Aragon

Bedon (Snipers Team): “Fenati è completamente cambiato”